Ieri è stata un'intensa giornata milanese per Ed Sheeran, la pop star con la chitarra che sta sgretolando ogni record: prima si è esibito al Mondadori Store di Piazza del Duomo per 100 fortunati fan vincitori di un concorso e poi a "Che tempo che fa"su Rai 3, dove ha eseguito Castles on the hill e Shape of you, oltra a rispondere ad alcune domande di Fabio Fazio.

-LEGGI ANCHE: Ed Sheeran, le cose da sapere

Il nuovo album di Ed Sheeran ➗  (Divide) ha già superato, in pochi giorni, 1 miliardo di visualizzazioni su YouTube, record toccato domenica 5 marzo scorso. Partendo dai lyric video di Castle on a Hill e Shape of You pubblicati a inizio anno fino ai 14 nuovi video caricati venerdì scorso per celebrare l’uscita del nuovo album, i fan si sono precipitati su YouTube ad ascoltare la sua musica.

Ancora più impressionante il numero totale di visualizzazione dei suoi video su Youtube: 7 miliardi di views, 1 per ogni abitante della Terra.

-LEGGI ANCHE: Ed Sheeran: i cinque videoclip più belli

Lyor Cohen, Global Head of Music, ha dichiarato “ Ed Sheeran è una delle star più importanti del mondo e il suo ultimo album è sicuramente il migliore. Per anni ha accompagnato le sue canzoni a video musicali creativi, per questo è ancora più emozionante vedere i suoi fan che corrono su YouTube per guardare questi video e mostrare tutto il loro supporto in occasione del lancio del nuovo album.”

Discorso simile per quanto riguarda Spotify, il più importante servizio di musica in streaming: venerdì 3 marzo, giorno di uscita dell’album,  il rosso cantautore inglese ha polverizzato il precedente record di The Weeknd di 29 milioni di ascolti nel giorno dell’uscita, raddoppiandolo quasi con oltre 56 milioni di stream. Ed ha anche migliorato il record per la migliore prestazione quale artista(sempre di The Weeknd) per singolo giorno con oltre 68 milioni di ascolti e il record per numero di ascolti di una singola canzone in un giorno, la sua Shape of you, che ha ottenuto 10 milioni di stream il 3 marzo.

Anche per quanto riguarda il supporto fisico, i numeri sono impressionanti, con 432mila copie venute nel Regno Unito nei primi tre giorni; si calcola che a breve ➗  (Divide) supererà il milione di cd venduti a livello globale.

-LEGGI ANCHE Ed Sheeran, "÷" ("Divide"): la recensione

Ma qual è il segreto del successo di questo moderno Re Mida del pop, che solo fino a qualche anno fa si esibiva come artista di strada e dormiva nella metropolitana  sulla Circle Line di Londra?

Prima di tutto la musica: un pop di qualità, con influenze folk, soul e hip hop, nobilitato spesso da testi personali e profondi.

Il cantautore britannico è forse oggi l'unico artista in grado di mettere sia gli adolescenti cresciuti a streaming e smartphone che un pubblico più maturo e consapevole, piacevolmente colpito da questo artista che si presenta sul palco solo con la sua chitarra e la loop station, senza abbellimenti elettronici.

Questa capacità di saper parlare a generazioni diverse è merito del nonno hippie, di sangue irlandese,  che ha avuto un ruolo fondamentale nella sua formazione, avvicinandolo alla musica di Bob Dylan, Eric Clapton e  Beatles.

L’artista preferito di Ed, però, è Van Morrison, scoperto da bambino nei lunghi viaggi in macchina che faceva con i suoi genitori, tanto che a undici anni è scappato di casa per vedere dal vivo il grande cantautore irlandese, a cui dobbiamo capolavori assoluti come Astral weeks e Moondance.

Un'altra delle sue carte vincenti è la sua straordinaria normalità. Non troverete in Ed nulla che sia fuori posto: look finto trasandato da studente universitario, mai una dichiarazione choc alla stampa o un atteggiamento sopra le righe, mai una canzone urlata o sonorità acide. Insomma, l’esatto opposto del punk.

Sheeran si distingue dagli altri suoi colleghi per la sua singolare capacità di rappare con grande padronanza, pur non essendo propriamente un rapper, come emerge da You need me, I don’t need you, Sing, Take it back e Eraser.

Una canzone e, ancor più, un intero album  funzionano quando colgono lo spirito del loro tempo. In questo Ed Sheeran è accostabile ad Adele: nella loro musica non c’è nulla di rivoluzionario, il loro look è abbastanza anonimo, nessuno dei due ama particolarmente mettersi in mostra, non sono due bellezze da copertina, pur avendo numerosi ammiratori.

Ma allora qual è il segreto del loro successo? Un aspetto a cui cantanti e discografici, presi da firmacopie, interviste e complesse strategie di marketing, danno sempre meno attenzione: le canzoni.

© Riproduzione Riservata

Commenti