Visioni Contemporanee. Esperienze di confine tra realtà e immaginazione
Marzia Migliora /Ufficio Stampa Elettra Pr Srl
Visioni Contemporanee. Esperienze di confine tra realtà e immaginazione
Lifestyle

Visioni Contemporanee. Esperienze di confine tra realtà e immaginazione

A Milano, una mostra collettiva multidisciplinare di artisti di diverse generazioni

La mostra "Visioni contemporanee. Esperienze di confine tra realtà e immaginazione", ideata e realizzata dall’ IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive e curata da Alessandro Demma, è un’esposizione collettiva che vuole mettere a fuoco alcune delle esperienze più significative dell’arte italiana contemporanea. Una selezione di opere firmate da artisti che appartengono a diverse generazioni: 29 gli artisti scelti tra i venticinque e i cinquant’anni. La mostra, già esposta a Capri (Certosa di San Giacomo, settembre-ottobre 2014), viene riproposta ora a Milano allo Spazioborgogno e proseguirà per la Cina, destinazione Shanghai (SPSI Art Museum, giugno-luglio 2015). Il progetto presenta espressioni, forme e strutture dell’attuale scena artistica italiana, un universo multidisciplinare fatto di idee, osservazioni, visioni. Tra gli altri artisti in mostra, conosciuti particolarmente nel panorama artistico di Milano, ci sono Stefano Cagol e Davide Coltro. Mariangela Levìta, Perino & Vele., Marzia Migliore, altri artisti contemporanei di fama internazionale

Spazioborgogno Artecontemporanea in Ripa di Porta Ticinese, 113. Milano
Dal 28 gennaio al 21 febbraio 2015

Ufficio Stampa Elettra Pr Srl
La mostra è allestita nello Spazioborgogno Artecontemporanea di Ripa di Porta Ticinese, 113 a Milano
Ti potrebbe piacere anche

I più letti