Justin Sullivan (Getty Images)
Smartphone & Tablet

Apple: perché gli iPad si vendono sempre meno

Anche in questo trimestre il tablet di Tim Cook è in frenata. Ecco tre motivi che spiegano il trend

Risultati ottimi dunque per Apple nel trimestre appena concluso (il secondo per l'anno finanziario 2014) come spieghiamo in un altro post.

Qui invece mettiamo l'attenzione sul fatto che anche in questo quarter i risultati delle vendite degli iPad sono piuttosto deludenti.

Sono dati che magari verranno smentiti al prossimo trimestre, grazie al rinnovo della linea annunciato il 16 ottobre. Intanto però la tendenza è al ribasso.

Apple dice di aver venduto 12,3 milioni di iPad nel trimestre in questione, mentre erano stati 14 milioni nel corrispondente periodo dello scorso anno. La riduzione delle vendite si è registrata anche nel quarter precedente.

Ma perché gli iPad vendono meno del previsto?

I consumatori non sostituiscono spesso i tablet

A differenza dei telefoni, una volta che un tablet è entrato in una casa, diventa un oggetto di uso abituale ma non induce aggiornamenti frequenti di modelli quanto uno smartphone.
Questi in parte si può spiegare con la natura "comune" del tablet di casa, decisamente meno personale dello smartphone, con il quale l'utenza quasi si identifica.

I tablet Android tolgono quote di mercato

In particolare nei mercati emergenti, e nei mercati sviluppati fra il pubblico meno abbiente e meno ossessionato dai marchi, Apple soffre la concorrenza dei produttori di tablet con Android che possono essere acquistati a prezzi mediamente più bassi. Inoltre sempre più consumatori abituati all'ecosistema Android sugli smartphone tendono a preferire un tablet Android, per avere ambienti completamente integrati. Fino a qualche trimestre fa invece anche i possessori di smartphone Android privilegiavano in modo sistematico gli iPad.

Gli smartphone fanno (quasi) tutto quello che fa un iPad

In realtà il vero concorrente dell'iPad è proprio l'iPhone oltre a tutta la linea dei telefoni con Android e Windows. Funzioni sempre più ricche e sofisticate, schermi più grandi, fotocamere di grande efficacia, possibilità di navigare sul web esattamente come su un tablet, vera portabilità, app fantasmagoriche rendono i telefoni un'alternativa sempre più spesso migliore del tablet. I tablet rischiano di diventare un prodotto "professionale", acquistato dalle aziende, lasciando allo smartphone il dominio incontrastato della comunicazione e surfing dei consumatori.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti