Gabriele Antonucci

-

Mancano ormai pochi giorni al tradizionale appuntamento con il Concerto del Primo Maggio che, come di consueto, andrà in scena dalle ore 15 in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma fino mezzanotte.

La manifestazione, che celebra la Festa dei lavoratori, richiama da tutta Italia centinaia di migliaia di spettatori in una delle piazze più importanti della capitale.

Europa, lavoro, diritti e stato sociale saranno i temi guida del Concertone promosso da Cgil, Cisl e Uil e condotto da Ambra Angiolini e Lodo Guenzi. Prodotto e organizzato da iCompany, l’evento sarà trasmesso su RAI 3 e su Rai Radio2 in diretta live e social dal backstage.

La direzione artistica del Concerto del Primo Maggio di Roma è curata da Massimo Bonelli, che è anche l’organizzatore generale dell’evento.

Il cast, ricco e giovane, spazia tra i generi e offre uno spaccato molto rappresentativo della musica italiana di oggi.

Ecco, in ordine rigorosamente alfabetico, i nomi degli artisti che si esibiranno a san Giovanni: Achille Lauro, Anastasio, Bianco ft Colapesce, Canova, Carl Brave, Coma_Cose, Daniele Silvestri, Dutch Nazari, Eman, Eugenio In Via Di Gioia, Ex-Otago, Fast Animals And Slow Kids, Fulminacci, Gazzelle, Ghali, Ghemon, Izi, La Municipàl, La Rappresentante Di Lista, La Rua, Lemandorle, Manuel Agnelli ft Rodrigo D’Erasmo, Motta, Negrita, Noel Gallagher’s High Flying Birds, Omar Pedrini, Orchestraccia, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Subsonica e The Zen Circus.

Salta all'occhio la netta prevalenza di artisti maschili, ma il direttore artistico e organizzatore generale Massimo Bonelli ha sottolineato in conferenza stampa che le artiste femminili contattate erano già impegnate e che "l'anno scorso nel cast c'erano cinque donne, quest'anno sette".

"Questo cast così giovane spinge a guardare fuori dalla finestra, al mondo, più di quanto farebbe un cast più adulto", ha dichiarato il conduttore Lodo Guenzi all’Ansa.

Nel cast spicca il nome del superospite internazionale Noel Gallagher, alla sua prima apparizione italiana del 2019, cui seguiranno i due live estivi dell’8 luglio al Pistoia Blues Festival (Piazza Duomo) e del 9 luglio al festival Arte&Musica di Mantova (Piazza Sordello).

Dopo la pubblicazione del terzo disco “Who Built The Moon?”, i Noel Gallagher’S High Flying Birds sono tornati ad esibirsi dal vivo portando, sui palchi di tutto il mondo, una selezione delle canzoni scritte e pubblicate da Noel, sia da solista che con gli Oasis, nelle ultime tre decadi, con una band composta da 11 elementi.

Nella line up troveremo anche i 3 vincitori del contest del Concertone: I Tristi, Giulio Wilson e Margherita Zanin. Il vincitore assoluto di 1M NEXT 2019 verrà proclamato durante l’evento.

Il Concerto del Primo Maggio di Roma avrà anche un “opening act live” che partirà alle ore 13:30, e sarà dedicato alla sola piazza. Sul palco saliranno Ylenia Lucisano (artista selezionata da DOC LIVE), Ferdinando (vincitore del Barezzi Contest dedicato alla rielaborazione delle opere di Giuseppe Verdi), Walter Celi (vincitore di Arezzo Wave 2018) e Punto.Exe (dal contest musicale per la Sicurezza Stradale).  

Il Concerto del Primo Maggio punta a portare sul suo palco la musica attuale italiana, quella che racconta il presente ed è proiettata verso il futuro. È questa la linea seguita per la scelta del Cast ed è in quest’ottica che, al Concerto del Primo Maggio 2019 saranno presenti alcuni dei maggiori Festival italiani.

Dopo la fortunata collaborazione dell’edizione 2018, infatti, nel backstage del Concertone saranno presenti gli organizzatori di alcuni tra i più importanti eventi live della Penisola.

L’obiettivo è creare un momento piacevole e informale per fare rete, scambiarsi idee, contaminarsi reciprocamente con chi condivide la stessa idea di musica live, per parlare di come essa stia evolvendo, immaginando i prossimi passi della scena nazionale.

Il Primo Maggio di Taranto

Da sei anni, però, il Concertone di Roma ha trovato un temibile rivale nel Primo maggio di Taranto, con un cast di tutto rispetto e con una maggiore connotazione politica e sociale.

“Unomaggio libero e pensante” è il nome della manifestazione che quest’anno ha come direttori artistici Michele Riondino, Roy Paci e Diodato.

“Per chi nasceva a Taranto le prospettive erano due: Marina Militare o Ilva, ora si comincia a pensare e a credere che un’alternativa è possibile”, ha dichiarato Diodato.

L’edizione di quest’anno sarà curata dal Comitato di cittadini e lavoratori Liberi e Pensanti, un’associazione nata nel 2012.

Il Parco Archeologico delle Mura Greche, luogo divenuto simbolo della lotta al riconoscimento dei diritti, ospiterà le esibizioni di Max Gazzè, Elio, Malika Ayane, Colle Der Fomento, CorVeleno (storici gruppi dell’hip hop romano, autori di due dei migliori album italiani del 2018). Andrea Laszlo De Simone, The Winstons, Dimartino, Epo, Mama Marjas, Tre Allegri Ragazzi Morti, Istituto Italiano di Cumbia, Terraross, Bugo, Sick Tamburo, Bobo Rondelli e Maria Antonietta.

Il Primo Maggio di Taranto ha istituito un contest per artisti emergenti dai quali saranno selezionati i tre vincitori, mentre una giuria speciale individuerà l’artista che, oltre ad aprire ufficiale il concerto di Taranto, parteciperà anche all’edizione 2019 di “Musica contro le mafie”.

Il concerto del Primo Maggio di Taranto sarà condotto da Valentina Petrini, Valentina Correani e Andrea Rivera.

© Riproduzione Riservata

Commenti