Raiola, missione a Parigi. Assalto a Pogba?

Il manager stringe un legame di ferro con il Psg: rinnovo per Matuidi e sullo sfondo c'è sempre l'offerta in arrivo alla Juventus...

Mino Raiola – Credits: Ansa

Nicolò Schira

-

Nelle ultime settimane si è nascosto dietro un silenzio assordante. La classica quiete prima della tempesta, nella fattispecie di una triplice operazione di mercato. Mino Raiola ha lavorato sotto traccia nelle ultime settimane e ha rinsaldato ulteriormente il suo rapporto, già forte, con il Paris Saint Germain. Nei giorni scorsi nella capitale transalpina l'agente italo-olandese ha incontrato i vertici del club parigino. Accordo trovato per il rinnovo sino al 2017 del centrocampista della Nazionale francese Blaise Matuidi, al quale avevano pensato Arsenal e Chelsea e verso cui più di un sondaggio era arrivato anche dall'Italia (Napoli e Juve).

Ingaggio da top-player: circa cinque milioni netti all'anno per l'ex Saint Etienne, che rimarrà così alla corte di Blanc. Adeguamento degli emolumenti, ma durata sempre fino al 2015 per il laterale brasiliano Maxwell. L'ex interista non si muoverà così dalla capitale francese; mentre il terzino olandese Gregory Van der Wiel e la mezzapunta Jeremy Menez potrebbero fare le valigie. Destinazione probabile in Premier League per l'ex Ajax; altresì il classe '84 fa gola a Monaco e Juventus in virtù di uno status da parametro zero, essendo in scadenza a giugno.

Lo sceicco Al-Thani ha ribadito poi la proposta già effettuata in autunno e della quale vi avevamo parlato lo scorso 28 novembre per Pogba. Pronti 7 mln netti all'anno a salire sino al 2019 e un assegno di 70 mln per la Juventus. Un colpo in cima alla lista dei desideri qatarioti in virtù dell'opera di francesizzazione della squadra. Una missione di mercato reddizia per gli assistiti di Raiola, in attesa degli incontri delle prossime settimane per un certo Zlatan Ibrahimovic. Capocannoniere in Ligue 1 con ventuno reti in venticinque presenze e leader assoluto in Champions League con undici sigilli in sette gare: il campione di Malmoe è in scadenza nel giugno 2015 e ha riacceso l'interesse di vari pretendenti in giro per l'Europa. Visti i numeri e le prestazioni offerte sinora, ci sarà modo di discutere di un possbile quanto meritato adeguamento. Il mercato dei campioni d'Oltralpe è nelle mani di Mino Raiola.

© Riproduzione Riservata

Commenti