Sport

Cagliari – Bastia: nel derby delle isole poco calcio e tanti calci

Era stata presentata come un’amichevole ma al 28′ del secondo tempo l’arbitro è stato costretto a sospendere Cagliari – Bastia per una rissa degna della migliore Royal Rumble del wrestling WWE. Il derby delle isole era iniziato con …Leggi tutto

Daniele Conti discute con gli avversari dopo il fallo che ha scatenato la rissa ANSA / E.LOCCI

Daniele Conti discute con gli avversari dopo il fallo che ha scatenato la rissa ANSA / E.LOCCI

bar sport

Era stata presentata come un’amichevole ma al 28′ del secondo tempo l’arbitro è stato costretto a sospendere Cagliari – Bastia per una rissa degna della migliore Royal Rumble del wrestling WWE. Il derby delle isole era iniziato con interventi violenti da parte dei corsi, falli e provocazioni che sono poi continuati per tutta la ripresa fino alla reazione di Larrivey che, dopo l’ennesimo fallo su Jeda, si è lanciato sugli avversari scatenando una rissa che ha coinvolto giocatori, panchine e carabinieri.

Il capitano del Cagliari Daniele Conti discute con gli avversari dopo un brutto fallo su Jeda che ha scatenato la rissa finale ANSA / E.LOCCI

Il capitano del Cagliari Daniele Conti discute con gli avversari dopo un brutto fallo su Jeda che ha scatenato la rissa finale ANSA / E.LOCCI

I giocatori abbandonano il campo dopo la sospensione della partita ANSA / E.LOCCI

I giocatori abbandonano il campo dopo la sospensione della partita ANSA / E.LOCCI

La cronaca della partita è così diventata il racconto di una giungla di calci, pugni e testate. Particolarmente attivo l’argentino Larrivey che in zona gol non sarà una volpe ma con il montante e il gancio se la cava bene. I giocatori corsi si sono scagliati tutti sulla punta del Cagliari innescando una serie di reazioni che hanno coinvolto anche il giovane talento Ragatzu che, dopo aver segnato due gol in partita, si è difeso dall’aggressione corsa con pugni e calci. Dopo la partita il difensore Astori ha denunciato come i giocatori del Bastia abbiano iniziato a provocare sin da subito mentre Canini ha sottolineato come l’arbitro avrebbe dovuto estrarre prima i cartellini rossi.

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/3mAakHXKWRM" width="672" height="403" wmode="transparent" /]

Una gara molto accesa fin dal primo tempo: l’arbitro Lobina di Cagliari era stato costretto a cacciare dal campo il corso Lanzini. Anche in quel caso c’era stata una breve interruzione dopo alcune scaramucce tra giocatori. Nella ripresa, dopo l’okay di arbitro e Cagliari, il Bastia era tornato in campo in undici uomini, giusto per non rovinare il test a tutte e due le squadre. Sabato e’ in programma la seconda partita delle amichevoli sull’asse Sardegna-Corsica: ad Arbus contro il Cagliari giochera’ l’Ajaccio, sperando che questo nuovo derby tra le isole possa finalmente essere definito “amichevole”.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti