Basket, Torino: trauma cranico e stop di 30 giorni per Dyson, aggredito con Miller

I due giocatori della Manital picchiati da quattro uomini fuori da una discoteca. La rissa non pare però legata né al tifo né a motivi razziali

Redazione

-

Brutta avventura per Jerome Dyson e Ian Miller, cestisti americani della Manital Torino, che nella notte tra martedì e mercoledì sono stati aggrediti da quattro uomini all'uscita da una discoteca.

Ad avere la peggio è stato Dyson, che dovrà rimanere a riposo per almeno 30 giorni: gli accertamenti clinici all'Ospedale Cto di Torino hanno infatti evidenziato un trauma cranico nella regione temporo-parietale sinistra per il play-guardia, mentre il suo compagno di squadra potrà riprendere ad allenarsi nei prossimi giorni.

Pare che alla base dell'episodio non ci sia alcun motivo legato al tifo o all'andamento della squadra (agli ultimi posti nel Campionato di Serie A, anche se in ripresa dopo l'arrivo di coach Frank Vitucci) così come a motivi razziali. Si sarebbe insomma trattato di una rissa, le cui cause devono ancora essere accertate dagli inquirenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti