34a giornata, top e flop: Totti re di Roma, Brocchi delude San Siro
Getty Images
34a giornata, top e flop: Totti re di Roma, Brocchi delude San Siro
Sport

34a giornata, top e flop: Totti re di Roma, Brocchi delude San Siro

Altri top: Lamanna non fa rimpiangere Perin, Mertens devastante. Altri flop: Felipe Anderson è sparito, giornata no per Leali

Non cambia niente in vetta alla serie A dopo la 34a giornata. Dopo il 6-0 del Napoli al Bologna nell'anticipo la Juventus risponde con un 3-0 alla Lazio mantenendo il +9 a quattro giornate dalla fine. La Roma fatica non poco contro il Torino ma resta terza grazie alla doppietta suo capitano, crollano invece Inter e Fiorentina che escono sconfitte rispettivamente da Genova e Udine. In fondo alla classifica punti importanti per il Palermo in casa con l'Atalanta e per il Carpi che esce imbattuto da San Siro contro un Milan imbarazzante e senza idee. Vuoi scorprire chi sono stati i migliori e peggiori del turno? Continua a cliccare!

Portieri

Top - Eugenio Lamanna (Genoa) - Il sostituto di Perin non fa rimpiangere il collega sfoderando una prestazione monstre contro l'Inter di Mancini. Se la porta rossoblù resta inviolata in gran parte è merito dei suoi interventi. 

Flop - Nicola Leali (Frosinone) - Domenica da incubo per il portiere di proprietà dell'Inter che si fa trovare fuori dai pali sia in occasione del gol di Rigoni che in quello di Sardo. Come se non bastasse è anche ritardo nell'uscita su Pellissier sul gol del definitivo 5-1.

Difensori

Top -  Gennaro Sardo (Chievo) - La domenica da sogno dell'esterno passa dalle immagini del suo spettacolare gol, una prodezza che ricorda quello di Andriy Shevchenko in Milan-Juve del 9 dicembre 2001. Instancabile sulla fascia destra, fondamentale per Maran. 

Flop - Andrea Ranocchia (Sampdoria) - Due cartellini gialli in 26 minuti per un giocatore che Antonio Conte reputa ancora alla portata della nazionale. Le prestazioni in blucerchiato non stanno dando ragione al ct, l'ex nerazzurro ha una media voto da brivido...

Centrocampisti

Top - Dries Mertens (Napoli) - Contro il Bologna dimostra di meritare un posto da titolare nonostante l'intoccabilità di Lorenzo Insigne. Un assist e tre gol di pregevole fattura (splendido il terzo) per un giovane talento che ha ancora tantissimo da dare. 

Flop - Felipe Anderson (Lazio) - La stagione fallimentare della Lazio passa anche dall'involuzione del suo gioiellino. Allo Stadium il brasiliano non è pervenuto e offre una prova abulica fino alla sostituzione al 53'. Lascerà Roma a fine campionato ma il suo valore di mercato è sceso non poco...

Attaccanti

Top - Francesco Totti (Roma) - Tre gol in quattro giorni sono la migliore risposta alle polemiche della settimana. È ancora in grado di fare la differenza e la sua doppietta permette ai giallorossi di difendere la qualificazione alla Champions League. Letteramente immenso!

Flop - Robert Acquafresca (Bologna) - Non lo si vedeva in campo da un po' e contro il Napoli non è stata l'occasione giusta per rivalutare il suo operato. Viene schierato titolare a sorpresa ma la coppia Albiol - Koulibaly lo annienta senza fargli toccare mai un pallone. 

La flop 11 della 34a giornata

Leali (Frosinone)

Telles (Inter), Patric (Lazio), G. Gonzalez (Palermo), Ranocchia (Sampdoria)

Blaszczykowski (Fiorentina), Felipe Anderson (Lazio), Gucher (Frosinone)

Acquafresca (Bologna), Eder (Inter), Djurdjevic (Palermo)

All. Brocchi (Milan)

La top 11 della 34a giornata

Lamanna (Genoa)

Sardo (Chievo Verona), Ansaldi (Genoa), Paletta (Atalanta)

Mertens (Napoli), Badu (Udinese), Baselli (Torino), Hatemaj (Chievo Verona)

Totti (Roma), Dybala (Juventus), Zapata (Udinese)

All. Maran (Chievo Verona)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti