Life

In vacanza con i figli

21 idee (diverse ma fantastiche) per una vacanza perfetta, in famiglia, figli compresi

Vacanza figli

riorità ai figli, sovrani assoluti delle scelte vacanziere natalizie. Genuflessione genitoriale, corsia preferenziale, tappeto rosso steso sotto le fantasie dei pargoli: il 65 per cento di madri e padri italiani giura che farà di tutto e, compatibilmente con la legge del portafogli, andrà ovunque pur di accontentarli. Ad accarezzare renne scorbutiche, a dormire al gelo o dentro qualche stanza sperduta dagli arredi pacchiani, a rimpiangere gli eccessi a tavola sparandosi a velocità impietose sulle montagne russe. A suggerirlo è uno studio della società Idm Market research, realizzato per il sito Homeaway.it: «Sempre più famiglie aspirano a ritagliarsi una vacanza speciale, un viaggio che implichi un cambiamento di scenario» spiega Gualberto Scaletta, country manager Italia di HomeAway.

Tra le evasioni nel cassetto, per il 50 per cento di chi ha risposto al sondaggio, c’è il Paese di Babbo Natale, molto gettonato anche dopo che ha fatto le sue consegne: desiderio esaudibile con Gattinoni (Gattinonimondodivacanze.it), decolla verso Rovaniemi, in Lapponia, per un incontro a tu per tu con Santa Claus nel suo villaggio. Per il 42 per cento dei genitori, la felicità filiale abita in un parco dei divertimenti. Come Disneyland Paris (Disneylandparis.it), dove sono in corso i festeggiamenti per i 90 anni di Topolino. I gusti della prole, però, sono capricciosi e imprevedibili. Mutano in funzione dell’età. Ecco perché Panorama ha selezionato una serie di attività di famiglia, alcune cucite su misura per i più piccoli, altre dedicate agli adolescenti. In Europa e per chi preferisce non allontanarsi dall’Italia.

Per figli piccoli. Inverno significa neve. In Valle Aurina, in Alto Adige, si può provare l’emozione di cenare e dormire in un igloo rischiarato dalla luce delle candele. Per scaldarsi, un bagno bollente in una vasca di legno. Il sonno in un sacco a pelo rende il tutto ancora più avventuroso (informazioni su Kreaktiv.it). Chi preferisce il comfort di un hotel di lusso, può scegliere l’Adler Spa Resort Dolomiti (Adler-dolomiti.com): al tepore provvede il fuoco nel camino, al divertimento l’AKI Kids club.

Tra le attività in calendario, il compito di addobbare il grande albero di Natale che troneggia nella hall. Come alternativa alla montagna, ci si dirige verso la campagna toscana: a breve distanza dal centro storico medievale di Volterra, c’è l’agriturismo Diacceroni (si prenota su Agriturismo.it). Nel ristorante La Cantina sono organizzati corsi di cucina per i bambini, utilizzando per ingredienti i prodotti biologici raccolti sul posto. Oppure si va a caccia di tartufi, accompagnati da un esperto e dai suoi cani, imparando i segreti per scovare questo prezioso alimento.

A Kaatsheuvel, nei Paesi Bassi, sorge l’Efteling Hotel (disponibilità e prezzi su Booking.com): firmato dall’artista olandese Anton Pieck, regala la sensazione di calarsi in una favola. Nelle camere si trovano peluche sui cuscini, mentre sulle pareti ecco la sagoma di un lupo in giacca e camicia che sorveglia l’interno. Lì a fianco, dettagli degni della stanza di una principessa che brama un gran ballo. Di più: l’incanto comincia all’arrivo, a un banco per il check-in dedicato all’accoglienza dei bambini. A Londra, invece, si rinnova l’appuntamento con un grande classico delle feste, il Natural History Museum Ice Rink: l’enorme pista di pattinaggio che si estende proprio accanto al Museo di storia naturale (la disponibilità divisa per fasce orarie si verifica on line su Tripadvisor.it). Le mamme apprensive spengano subito qualsiasi ansia: ai piccoli è riservata un’area junior, dove possono prendere confidenza con i movimenti sul ghiaccio.

Per figli più grandi. Non immuni al fascino dei regali, ma arcistufi di Babbo Natale, torroni e luminarie, ansiosi di mostrarsi già adulti, gli adolescenti sono meno semplici da accontentare rispetto ai loro fratelli minori. Dunque, anziché proporre loro le solite uscite con gli sci, provate a stupirli portandoli a galoppare su una spiaggia. Nemmeno il pubescente più riottoso saprà resistere al magnetismo placido del mare d’inverno: l’Acaya Golf & Spa Resort (Acayagolfresort.com), nel cuore del Salento, propone cinque percorsi a cavallo guidati da esperti locali. Si trotta tra masserie e ulivi, dall’entroterra fino alla costa. L’alternativa, sempre bagnata, sono le Terme di Saturnia (Termedisaturnia.it): i genitori apprezzeranno un’acqua ricca di sali minerali e dagli effetti taumaturgici; i ragazzi si godranno il gusto di immergersi a 37,5 gradi, mentre la temperatura esterna gravita pungente nei paraggi dello zero.

Per un bagno di luci bisogna spingersi fino in Norvegia, a Tromsø, nella zona che vanta le più alte probabilità d’avvistamento dell’aurora boreale. Il sito Evaneos.it propone un tour di cinque giorni, con varie attività opzionali come i safari per intercettare orche e balene, sauna in barca durante la navigazione nel fiordo. Un trionfo d’opportunità per storie Instagram impareggiabili. Come nella «Dragon house», la casa del drago nell’Est dell’Inghilterra: una struttura in legno che sembra uscita da una saga fantasy. Si affitta su Airbnb.it, fa parte di un ampio catalogo di dimore bizzarre disponibili sul sito: dalla cabina mobile su un lago ghiacciato alle capanne nel bosco. Cercare per credere. 

Per figli di ogni età. Due proposte: una da Indie campers (Indiecampers.com), piattaforma su cui noleggiare accessoriati van per concedersi un’esperienza on the road in Italia o in Europa. Nella flotta, da qualche settimana, è entrato Nomad: un mezzo pensato per le vacanze sull’asfalto, con a bordo due letti matrimoniali, un angolo cottura, una doccia e un sistema di riscaldamento a prova di freddo. L’altra idea è di Moovenda (Moovenda.com), a Roma. Consegna a domicilio il cenone di Natale, pronto da gustare, preparato da un noto ristorante siciliano. Così nessuno deve mettersi ai fornelli e il tempo risparmiato lo si dedica ai giochi intorno all’albero. D’altronde, non è obbligatorio andare lontano: la più bella avventura delle feste è ritrovarsi in famiglia.      (Twitter: @MarMorello)

© riproduzione riservata

© Riproduzione Riservata

Commenti