Barbara Massaro

-

Sono state settimane intense per le celebrity americane tutte schierate compatte - come da tradizione - dalla parte del candidato democratico alla presidenza Usa, in questo caso Hillary Clinton.

Appelli al voto, hashtag, maglie, cappellini e selfie con la Clinton sono stati condivisi quotidianamente sui social network.

Addirittura Katy Perry, una delle più agguerrite sostenitrici di Hillary, ad Halloween si era vestita da Signora Clinton per incentivare gli americani al voto democratico.

Dopo la disfatta gli stessi account social delle tante celebrity che si erano apertamente schierate dicono la loro per condividere sui social quei sentimenti e pensieri del post voto. Tra sbigottimento, paura, ansia e imbarazzo in tanti si chiedono come sia potuto accadere e ringraziano Hillary Clinton per il lavoro fatto.

"Nessuno ci potrà zittire", twitta Katy Perry; piange Ariana Grande, definisce quella passata "Una nottata imbarazzante" Chris Evans, il Capitan America della Marvel. Robert De Niro ha condiviso un lungo video via Instagram nel quale, in sintesi, dà degli idioti agli americani e del maiale al nuovo Presidente. Mick Jagger auspica che Trump non abbia la pessima idea d'invitarlo a suonare e Michael Moore ripete il suo profetico: "Ve lo avevo detto"

"L'America dovrà riflettere" scrive Amy Schumer, "Keep calm e respira profondamente" twitta Jamie Lee Curtis mentre Lady Gaga ancora dal comitato elettorale scriveva: "In un posto così pieno di speranza è dura" mentre stamane ha aggiunto: "L'amore odia Trump" e si prepara a un sit-in sotto la Trump Tower. Madonna si è limitata a scrivere: "Non ci arrenderemo mai" e Kanye West ha chiosato: "Adesso mi sveglio da questo incubo e Obama ci dirà che accetta un terzo mandato".

© Riproduzione Riservata

Commenti