News

Le notizie 'pazze' della settimana

Dall'estetista rimasta senza lavoro che decide di truccare i morti, all'amante rabbiosa che si vendica vendendo la Ferrari dell'ex.

Getty Image

Non c’è limite..alla fantasia. Lui la lascia e lei presa dal dolore e dalla rabbia si vendica vendendogli la Ferrari. Si sa che l’amore può finire e proprio in virtù di questo principio non è mai consigliato intestare beni preziosi all’altra metà. Ma di questo piccolo ma fondamentale principio  non ne aveva tenuto conto un uomo d’affari e collezionista di auto veneto che per motivi fiscali, nel 1997, aveva intestato una Ferrari F106 AS all’amante. Così quando le effusioni sono finite, la donna ha pensato bene di mettere sul “mercato” l’unico ricordo dell’ex. Il valore dell’auto da collezione? 68 milioni di vecchie lire. Innamorato sì, ma sciocco proprio no. Il professionista trattiene comunque per sé l’originale del certificato di proprietà e si fa rilasciare dalla donna una dichiarazione in cui lo riconosce come «unico ed esclusivo proprietario dell’autovettura che ne ha pagato interamente il prezzo d’acquisto».Ma questo scrupolo non è servito a trattenere l’auto nel suo “garage”. Con la Ferrari, la donna, ha fatto sparire anche sei dischi Gps ed una raccolta di fotografie. Ogni tentativo di transazione tra i due finisce nel nulla. Il consulente d’affari intanto decide di presentare in tribunale un ricorso per sequestro giudiziario. Tutto inutile. Nel frattempo, infatti, l’ex amante ha venduto la Ferrari ad una concessionaria padovana e il bolide è finito subito tra le mani di un altro appassionato. Per l’uomo è rimasta solo una magra consolazione: i giudici gli hanno dato ragione e hanno costretto la donna ad risarcimento. Niente, però, a confronto del valore della Ferrari

Ti potrebbe piacere anche

I più letti