donne afghanistan
(Ansa)
donne afghanistan
News

Il silenzio colpevole e vigliacco del MeToo sulle donne afghane

Mentre il paese ricadeva nelle mani e nelle tenebre per le donne dei Talebani non una rappresentante del mondo femminista ha detto una parola

Dove sono? Perché non dicono nulla? Cosa stanno facendo? In una settimana i Talebani si sono ripresi l'Afghanistan, e loro non dicono nulla. Da 7 giorni arrivano racconti drammatici di donne: chiedono aiuto perché sanno benissimo cosa le aspetta.

In ogni città e villaggio gli Imam hanno ad esempio avuto l'ordine di compilare la lista delle donne non sposate; saranno subito messe a disposizione dei comandanti dei vari battaglioni, un trofeo di guerra. Carne fresca per soddisfare tutti i desideri del loro uomo, anzi, del loro padrone.


Da Kabul arrivano immagini di vernice bianca, usata per coprire i manifesti di parrucchieri e centro estetici. D'ora in avanti ci saranno solo le solite vecchie sfilate di burqa. E loro tacciono…

D'altronde vanno capite. Il MeToo sarà anche una cosa importante ma vale meno, molto meno della grigliata di ferragosto in barca, o nella spiaggia privata in Sardegna con le amiche. Poi devo pensare a cosa mettermi stasera (perché io si che posso scegliere come vestirmi e magari poi insultare e criticare chi mi guarda in maniera maliziosa). E devo anche pensare alla prossima settimana di ferie, magari in montagna dove c'è una spa meravigliosa…

Questo è: il MeToo, le donne, il movimento, quello delle manifestazioni, degli slogan anni '70, si è fermato in Afghanistan. Dove si le donne avrebbero bisogno di aiuto, di libertà. Dove gridano ma nessuno le sente, anzi, nessuno le vuole sentire.

Facile urlare quando c'è un regista, un personaggio famoso da attaccare. Ma se si tratta di Talebani, di islam, di una cultura dura a morire allora ecco il silenzio, anzi, peggio. Si fa finta di nulla. Dal MeToo al Menefreghismo in un attimo.

Gli Usa (di Biden, quello che guarda caso piace tanto alle leader a stelle e strisce del #MeToo), l'occidente ha abbandonato un popolo e soprattutto le sue donne che hanno respirato un po' di libertà per un ventennio ed ora se la vedono portata via, di nuovo.

Ma chissenefrega, vero? Tanto stasera ci sono i fuochi d'artificio e devo postare le foto mentre sorrido su instagram…

Ti potrebbe piacere anche

I più letti