Btp Italia, istruzioni per l'uso
Btp Italia, istruzioni per l'uso
Economia

Btp Italia, istruzioni per l'uso

E' partita oggi l'emissione dei Buoni del Tesoro indicizzati all'inflazione, acquistabili direttamente sul mercato senza dover partecipare alle aste. Ecco le caratteristiche dei titoli

Più di un miliardo di euro di richieste, già nelle prime ore. E' il risultato ottenuto dal nuovo collocamento dei Btp Italia , i Buoni del Tesoro poliennali che possono essere sottoscritti direttamente dagli investitori privati sul Mot , il mercato obbligazionario telematico di Piazza Affari, senza la necessità di partecipare alle aste. Oggi è partita una nuova offerta di titoli (dopo quelle già effettuate a marzo e giugno) che si concluderà nell'arco di 3 giorni. Ecco una mini-guida pratica sulla nuova emissione del Btp Italia.

COME COMPRARLI.

Per inviare l'ordine di sottoscrizione dei titoli sul Mot, ci sono 3 giorni di tempo: da oggi fino alle ore 17.30 di giovedì 18 ottobre. L'assegnazione dei titoli avverrà invece lunedì prossimo, 22 ottobre, dopo che il Tesoro avrà stabilito le condizioni definitive dell'offerta. Per l'acquisto dei Btp, che sono sottoscrivibili con un lotto minimo di 1.000 euro, non sono previste commissioni a carico dell'investitore.

LE SCADENZE, LE CEDOLE E I BONUS.

I titoli avranno una durata di 4 anni e verranno rimborsati al loro valore nominale il 22 ottobre del del 2016. Ogni semestre, gli investitori avranno diritto a incassare una cedola che parte da un minimo del 2,55% su base annua (circa l'1,27% ogni 6 mesi) a cui si aggiunge un ulteriore rendimento pari all'inflazione italiana (calcolata senza tenere conto delle variazioni del prezzo dei tabacchi). Dunque, se l'inflazione sarà pari al 3% circa (come oggi), il rendimento su base annua garantito dal Btp Italia supererà il 5,5% lordo (2,55% più il 3%), corrispondente al 4,8% al netto delle tasse. In caso di variazione negativa dei prezzi (deflazione), il Tesoro si impegna comunque ad assegnare agli investitori il rendimento minimo concordato del 2,55% (la cedola reale). Inoltre, chi tiene i Btp Italia nel portafoglio fino alla scadenza, ha diritto a percepire alla data di rimborso una sorta di bonus, cioè un interesse aggiuntivo dello 0,4% (corrispondente allo 0,1% all'anno).

LA PRECEDENTE EMISSIONE DEL BTP ITALIA

I Btp Italia in fase di collocamento offrono indubbiamente uno scudo efficace contro l'inflazione, che ogni anno erode la ricchezza degli investitori. Va detto, però, che i rendimenti garantiti dai titoli di nuova emissione sono un po' meno generosi di quelli dei precedenti Btp Italia, collocati dal Tesoro a giugno (in un momento molto delicato per il debito pubblico del nostro paese), che hanno invece una cedola reale del 3,55% più un rendimento aggiuntivo pari alla crescita dei prezzi. Sono invece un po' meno elevate le cedole dei Btp Italia più vecchi, emessi dal governo nel marzo scorso, che offrono un interesse reale del 2,45%, a cui va aggiunta ovviamente l'inflazione.

GLI ULTIMI DATI SULL'INFLAZIONE

Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Gatto maestro di Kung Fu | video

I più letti