nave cina
(Ansa)
nave cina
Dal Mondo

Pacifico meridionale, nave spia cinese agita le elezioni australiane

L'imbarcazione dell'intelligence si trova a poche decine di miglia dalla costa. Ed in Australia si parla di «atto di aggressione»

Secondo fonti australiane riportate dall’agenzia Reuters, una nave dell'intelligence cinese è stata identificata al largo della costa occidentale dell'Australia mentre navigava a meno di 50 miglia nautiche da una struttura della difesa di Canberra, sollevando preoccupazione nel mezzo di una campagna elettorale che vede tra i temi più caldi le risposte al comportamento della Cina nella regione del sud Pacifico. Il primo ministro australiano Scott Morrison ha affermato che la nave della marina cinese non si trovava nelle acque territoriali australiane, ma che la sua presenza fosse preoccupante. “È chiaramente una nave dell’intelligence di Pechino, ci stanno guardando e li stiamo tenendo d'occhio da vicino”, ha detto ai giornalisti. L'Australia ha seguito la rotta della nave spia nell'ultima settimana mentre navigava oltre la stazione di comunicazione navale Harold Holt di Exmouth, utilizzata dai sottomarini australiani, statunitensi e in generale degli alleati. Interrogata al proposito, l'ambasciata cinese in Australia non ha però risposto alla richiesta di commento. Le elezioni australiane saranno il 21 maggio e la questione di una minaccia alla sicurezza nazionale posta dalla Cina è un tema della campagna elettorale tra i più accesi.

"Penso che sia un atto di aggressione, in particolare perché è arrivato così a sud rispetto alle zone cinesi”, ha detto il ministro della Difesa Peter Dutton in una conferenza stampa, spiegando: “È stato un avvicinamento esagerato nelle immediate vicinanze di installazioni militari e di intelligence sulla costa occidentale dell'Australia”. Dutton ha messo in dubbio lo strano tempismo dell'apparizione della nave, anche se il ministro degli Interni Karen Andrews ha rifiutato di collegarlo alla campagna elettorale e Morrison ha affermato che le navi della marina cinese erano state viste molte altre volte al largo delle coste australiane. Il partito laburista, ora all'opposizione, ha affermato che potrebbe essere un pretesto per mettere in primo piano le spese militari. Le navi della marina cinese sono state rintracciate più volte al largo delle coste settentrionali e orientali dell'Australia negli ultimi anni e la stessa nave cinese ha monitorato le esercitazioni della marina australiana con l'esercito americano al largo della costa orientale lo scorso anno. Nel febbraio scorso Cina e Australia si sono scambiate accuse per un incidente in cui l'Australia ha affermato che uno dei suoi aerei da pattugliamento marittimo aveva rilevato un laser diretto contro di esso da una nave della Marina dell'Esercito popolare di liberazione. Sull'incidente, il dipartimento della Difesa australiano ha dichiarato in una dichiarazione che la nave dell'intelligence ausiliaria di classe Dongdiao, denominata Haiwangxing, ha viaggiato lungo la costa occidentale, attraversando la zona economica esclusiva australiana (ZEE) il 6 maggio arrivando a circa 75 km dalla stazione di comunicazione l'11 maggio. La ZEE si trova a 200 miglia nautiche dalla costa, mentre il mare territoriale è entro un limite di 12 miglia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti