Due evasi stanno seminando il terrore in Canada
Due evasi stanno seminando il terrore in Canada
Dal Mondo

Due evasi stanno seminando il terrore in Canada

Attacchi con coltello in Canada, 10 morti e 15 feriti. Identificati due sospettati che sono in fuga.

E’ in corso una gigantesca caccia all'uomo in Canada, dopo che 10 persone sono state uccise e almeno altre 15 sono rimaste ferite in una serie di accoltellamenti in alcune remote e isolate comunità del Saskatchewan, una provincia centrale del Paese. Almeno altre 15 persone sono rimasti feriti nella follia omicida, con la polizia che ha esortato i residenti a essere estremamente vigili mentre conducono un'operazione di ricerca in una delle regioni più grandi e remote del Canada. Quando è arrivata la notizia degli accoltellamenti, è stato inviato “un avviso di persona pericolosa” a tutti i telefoni cellulari delle province di Saskatchewan, Manitoba e Alberta, un'enorme regione grande quasi la metà dell'Europa. Lo stato di emergenza è stato dichiarato nella James Smith Cree Nation, una comunità di circa 2.000 residenti a nord-est del villaggio di Weldon, che ospita solo 200 persone: « Non lasciare un luogo sicuro. Fai attenzione a consentire ad altri di entrare nella tua residenza», ha avvertito le persone nell'area di ricerca della Saskatchewan Royal Canadian Mounted Police (RCMP). Sono stati allestiti numerosi posti di blocco e gli autisti sono stati invitati a non prelevare gli autostoppisti.

La polizia sta cercando due persone sospette, di cui ha diffuso generalità e identikit: si tratta di Damien Sanderson, 31 anni, e Myles Sandersos, 30 anni, entrambi con capelli neri e occhi marroni, in fuga forse a bordo di una Nissan Rogue nera. Le autorità hanno descritto Damien Sanderson come un uomo di 31 anni alto 5 piedi e 7 pollici, 155 libbre, capelli neri e occhi castani. Myles Sanderson è descritto come un uomo di 30 anni alto 6 piedi e 1 pollice e 240 libbre con capelli castani e occhi castani.Il primo ministro Justin Trudeau ha twittato domenica pomeriggio che gli accoltellamenti « sono orribili e strazianti.Dato che questa è una situazione in corso, incoraggio tutti nella zona ad ascoltare i consigli delle forze dell'ordine per rifugiarsi e seguire le dovute precauzioni", ha scritto Trudeau in una dichiarazione domenica successiva. l governo del Canada è stato in comunicazione diretta con la leadership della comunità di James Smith Cree Nation e siamo pronti ad assistere in ogni modo possibile. I responsabili degli attacchi ripugnanti di oggi devono essere completamente assicurati alla giustizia».

Le ricerche sono in corso mentre a Regina sono arrivati migliaia di tifosi per assistere alla partita di football (tutto esaurito) tra i Saskatchewan Roughriders e i Winnipeg Blue Bombers. L'allerta è stata data inizialmente solo nello Saskatchewan ma poi è stata estesa anche alle province limitrofe di Alberta e Manitoba, visto che i due ricercati sono stati visti fuggire in macchina. La polizia ha chiesto ai residenti di queste zone sperdute di usare la massima cautela e rimanere se possibile in casa. Gli attacchi sono avvenuti in almeno 13 posti diversi, in particolare tra James Smith Cree Nation e Weldon, dove le comunità locali hanno dichiarato lo stato di emergenza. Secondo gli investigatori, alcune vittime sembrano essere stata colpite a caso, altre di proposito. Ma il movente resta ancora ignoto. I soccorritori hanno raccontato scene raccapriccianti: « E' orribile quello che è successo nella nostra provincia oggi», ha detto Rhonda Blackmore, assistente del commissario della Polizia reale canadese. I feriti sono stati trasportati anche con due elicotteri in differenti ospedali.

I più letti