Killers: arriva in Italia la band di Brandon Flowers

Due i concerti: l'11 giugno a Roma, il 12 a Milano

Brandon Flowers (Getty Images)

Tony Romano

-

Tutto è nato da un concerto degli Oasis, quando Brandon Flowers all’epoca ventenne, vedendo i suoi idoli sul palco sentì il desiderio di creare una band tutta sua. Fu così che mettendo un annuncio su un giornale, conobbe il chitarrista Dave Keuning e poco tempo dopo si aggiungeranno Mark Stoemer al basso e Ronnie Vannucci Jr. alla batteria dando vita a uno dei gruppi di riferimento del panorama musicale attuale.  

Il primo album, Hot Fuss uscito nel 2004 riesce a vendere più di 7 milioni di copie in tutto il mondo, ottenendo il disco di platino in America, Regno Unito, Australia, Canada, Irlanda e Nuova Zelanda. Hot Fuss è influenzato prevalentemente dalla sonorità New Wave e Post Punk, tipiche degli anni ottanta che diventeranno un po’ il marchio di fabbrica della band americana. Ormai lanciati nello showbiz internazionale, partecipano a numerosi festival e importanti eventi come il colossale Live 8 del 2005, tenutosi a Londra e nel 2006 esce Sam’s Town, vendendo nella prima settimana oltre 315 mila copie solamente in Inghilterra. Nel 2008 pubblicano Day & Age che li porta ancora una volta a scalare le classifiche, confermando il successo ottenuto finora. Dopo una pausa durata quasi due anni la band è ritornata in studio, regalandoci nel 2012 Battle Born con il quale hanno iniziato un formidabile tour mondiale a cavallo tra Europa, America e Australia. Il tour arriverà anche in Italia, con due imperdibili appuntamenti, l’11 giugno saranno infatti a Roma in occasione del Rock in Roma all’Ippodromo delle Capannelle, mentre il 12 saliranno sul palco dell’Ippodromo del Galoppo a Milano. Per info www.ticketone.it

Le 5 canzoni cult dei KILLERS

  1. Human
  2. Miss  Atomic Bomb
  3. When You Were Young
  4. Mr. Brightside
  5. Somebody Told Me

Il videoclip

 
© Riproduzione Riservata

Commenti