Jack Jaselli: quel pomeriggio in onda con i 5x50

Così è nata una superband (per festeggiare Panorama Unplugged)

I 5 x 50 (da sinistra: Marco Cosma, Diego Galeri, Alteria, Jack Jaselli e Marco Castellani)

di Jack Jaselli

Le belle occasioni, le ricorrenze gioiose, i traguardi importanti meritano di essere festeggiati con la musica. Quando è la musica in qualche sua forma a dover essere celebrata capita che si creino delle occasioni per fare nascere cose speciali.

E così un giorno mi è stato chiesto di far parte di una “superband” che avrebbe dovuto suonare in occasione della cinquantesima puntata di Panorama Unplugged, creatura quantomai preziosa per la musica nel nostro Paese.

Appena dopo aver accettato ho appreso che i miei compagni di viaggio sarebbero stati Alteria, Marco Castellani, Diego Galeri e Marco Cosma, musicisti che ho sempre ammirato e stimato e con i quali non avevo ancora avuto occasione di suonare. Stupendo. Abbiamo scelto insieme i brani da suonare e ci siamo trovati davanti alla sala prove in una mattina di sole per confrontarci con i Rolling Stones e con Stevie Wonder.

Eravamo tutti con poche ore di sonno alle spalle, occhiali da sole inforcati e grande voglia di cominciare a suonare.

L’incastro è stato istantaneo, la bellezza e la perfezione dei pezzi ci hanno senza dubbio aiutato, gran parte del merito è stato di una forma di alchimia che si è creata immediatamente, e che si rifletteva sui sorrisi compiaciuti di Camilla e Nina, le madrine di questa band, presenti alle prove. Dico madrine perchè abbiamo avuto anche un battesimo. Già, ora ci chiamiamo i Five For Fifty, o 5x50, o FFF secondo le vostre preferenze.

E così senza nemmeno rendercene conto, o quasi, ci siamo ritrovati sui cuscini rossi di Radio 101 con le cuffie in testa, una videocamera davanti al volto e Federico l’Olandese Volante che ci aspettava dall’altro capo dell’etere per la diretta.

3,2,1 si parte. Si comincia con Honky Tonk Women, il blues si fa strada, si mette comodo nella sala e noi stiamo bene.

E non siamo gli unici a quanto pare. Davanti a noi Gianni Poglio, il vero festeggiato, Panorama Unplugged in carne ed ossa, sorride e tiene il tempo. Segno migliore non poteva esserci.

Il tempo di un respiro e Garrincha (Marco Castellani) attacca con il riff di basso di I Wish. Siamo a scuola da Stevie Wonder, Diego fa rotolare il groove e Marco Cosma fa con una sola chitarra acustica il lavoro del clavinet e dei fiati. Io mi godo la voce di Alteria e tutta la sua energia. Strofe, ritornelli, parti strumentali e di nuovo la giostra riparte. Rimbalziamo sui cori mentre il volume si affievolisce. Applausi, fine della diretta. Ci guardiamo tutti e cinque e tutti e cinque ci sorridiamo.

E’ stata una bella occasione, è stata una bella avventura. Che sia stato l’inizio di un viaggio? Chi lo sa. Lo zio Stevie canta: I wish those days could come back once more. Anche noi Stevie, anche noi...      

- PS: Ci piace molto l'idea di vedere Jack suonare prima dei Negramaro. Ma prima c'è una cosa da fare: votare per lui a questo link http://newgeneration.mtv.it/vota . Il vincitore del Cornetto Summer Of Music aprirà infatti i concerti i concerti dei Negramaro a Milano e Roma. Si può votare 10 volte al giorno ogni giorno fino all'8 luglio. 

IMG_2968_emb8.jpg
© Riproduzione Riservata

Commenti