superbonus
Ansa
Live

Superbonus, in arrivo proroga per i condomini

Sul tavolo del Mef la possibilità di allungare gli effetti dell'incentivo del 110% nel caso di lavori in avanzato stato di esecuzione ma non ultimati entro il 31 dicembre 2023

Il superbonus continua a dividere la politica italiana. Dopo l'atto d'accusa del ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, che ha definito un "mal di pancia" la visione degli effetti del provvedimento preso dal Governo Conte in uscita dalla pandemia, ora sul tavolo dell'Esecutivo ci sono eventuali proroghe oltre il 2023 dell'incentivo del 110% per i condomini che non riescano a completare i lavori entro la fine dell'anno. L'ipotesi è che la proroga possa scattare solo in presenza di uno stato di avanzamento almeno del 60% o con una percentuale comunque avanzata.

La proroga per i condomini con stato di avanzamento dei lavori al 60%, ma senza averli completati, è una delle proposte arrivate sul tavolo e del Mef che sta ragionando su come modificare il discusso superbonus. L'incentivo pieno è concesso per quest'anno ai condomini con lavori deliberati nel 2022. Per le villette invece non sarebbe allo studio un'ulteriore proroga, oltre a quella prevista dal dl Asset, che sposta il termine di conclusione dei lavori dal 30 settembre al 31 dicembre.

I più letti