LIVE
Le ultime notizie

Kamala Harris ha commentato poco fa il passo indietro del Presidente Usa ed anche sul suo endorsement per una sua eventuale candidatura per la corsa contro Trump

«A nome del popolo americano, ringrazio Joe Biden per la sua straordinaria leadership come Presidente degli Stati Uniti e per decenni al servizio del nostro Paese. La sua straordinaria eredità di risultati non ha eguali nella storia americana moderna, superando l'eredità di molti presidenti che hanno servito due mandati in carica.

È stato un profondo onore servire come suo vicepresidente e sono profondamente grato al presidente, al dottor Biden e all’intera famiglia Biden. Ho conosciuto per la prima volta il presidente Biden tramite suo figlio Beau. Eravamo amici fin dai tempi in cui lavoravamo insieme come procuratori generali dei nostri stati d'origine. Mentre lavoravamo insieme, Beau mi raccontava storie su suo padre. Il tipo di padre e il tipo di uomo che era. E le qualità che Beau venerava in suo padre sono le stesse qualità, gli stessi valori che ho visto ogni singolo giorno nella leadership di Joe come Presidente: la sua onestà e integrità. Il suo grande cuore e il suo impegno per la sua fede e la sua famiglia. E il suo amore per il nostro Paese e per il popolo americano.

Con questo atto altruista e patriottico, il presidente Biden sta facendo ciò che ha fatto durante tutta la sua vita di servizio: mettere il popolo americano e il nostro Paese al di sopra di ogni altra cosa.

“Sono onorato di avere l’appoggio del Presidente e la mia intenzione è guadagnare e vincere questa nomination. Nell’ultimo anno ho viaggiato attraverso il Paese, parlando con gli americani della scelta chiara in queste elezioni importanti. Ed è quello che continuerò a fare nei giorni e nelle settimane a venire. Farò tutto ciò che è in mio potere per unire il Partito Democratico – e unire la nostra nazione – per sconfiggere Donald Trump e la sua agenda estrema del Progetto 2025.

“Abbiamo 107 giorni fino al giorno delle elezioni. Insieme, combatteremo. E insieme vinceremo”.

Hillary e Bill Clinton hanno dato il loro appoggio alla candidatura di Kamala Harris al posto di Joe Biden nella corsa per la presidenza Usa. Si è parlato di un appoggio anche di Barack Obama e della moglie Michelle ma invece i due per il momento non si sono schierati

In una telefonata alla CNN pochi minuti dopo l'annuncio del presidente Joe Biden di ritirarsi dalla corsa per le elezioni del 2024, l'ex presidente Donald Trump ha descritto Biden come "di gran lunga il peggior presidente nella storia del nostro Paese".

Anche se non è ancora chiaro chi sarà il candidato democratico, Trump ha espresso alla CNN la convinzione che la vicepresidente Kamala Harris sarà più facile da sconfiggere rispetto a Biden. In una email della sua campagna elettorale, Trump ha dichiarato che Biden si è dimesso in "completa disgrazia".

Secondo quanto riportato da Sky News, Trump ha scritto che il presidente in carica "ha lasciato la corsa in completa disgrazia" e ha lanciato un appello a "un milione di patrioti pro-Trump" affinché contribuiscano con donazioni alla sua campagna. "Oggi facciamo la storia", ha aggiunto.

Trump ha inoltre accusato "l'establishment di Washington", i media e il "corrotto 'deep State'" di aver cercato di proteggere Biden. "Ma il vostro sostegno lo ha semplicemente messo fuori gara! Adesso avanti a tutta velocità!", ha concluso Trump.

Certi amori fanno giri immensi e poi ritornano. Anche nella moda.

Secondo le ultime voci, John Galliano non sarebbe interessato a rinnovare il suo contratto con Margiela. Nel futuro del designer ci sarebbe infatti un ritorno a una certa maison francese.

La storia tra Dior e Galliano è una fatta di grandi successi, ma anche da un turbolento addio (nel 2011, ndr) dopo che il designer è stato filmato pronunciare insulti antisemiti.

Dopo il successo dell’ultima sfilata haute couture per Margiela, lo stilista sembra però essere stato perdonato dallo star system, che pare pronto a riaccoglierlo a braccia aperte.

E Maria Grazia Chiuri? Chi meglio di lei per scrivere un nuovo capitolo nella storia di Chanel?

La ruota della moda continua a girare