Live

Draghi: «Ho chiesto la pace a Putin, ho trovato un muro»

ore 11.10 - La via diplomatica è molto complicata

«Chi attacca usando la violenza ha sempre torto. L'Ucraina si sta riparando dagli schiaffi che gli sta dando la Russia» ma da Stato «piccolino è diventato grande» perché è stato «aiutato dagli amici, combatte, si difende per un motivo: la libertà». Così il premier Mario Draghi, parlando alla scuola Dante Alighieri di Sommacampagna, nel veronese. E ha aggiunto: «Ho chiesto a Putin la pace, e ho trovato un muro. Con Biden ho avuto più fortuna. I russi non sono colpevoli di quello che fa Putin». Noi italiani viviamo questa guerra «di riflesso, da lontano e mi chiedo cosa si può fare oltre che aiutare l'amico. Quello che si deve fare è cercare la pace, fare in modo che i due smettano di sparare e comincino a parlare. Vogliamo che Mosca e Kiev si parlino».

I più letti