pensionati-Inps
Alessandro Bianchi/Ansa
pensionati-Inps
Economia

Pensionati 2017: tutto sulla quattordicesima

A luglio arriverà l'assegno straordinario (fino a 655 euro) per gli anziani con redditi bassi. Ecco chi ne ha diritto

La buona notizia era nota da tempo ma è stata da poco confermata dall'Inps in un messaggio. A luglio circa 3,4 milioni di pensionati italiani riceveranno la quattordicesima, l'assegno straordinario pagato dall'Istituto nazionale delle previdenza che può arrivare sino a 655 euro. L'importo dell'indennità dipende tuttavia da vari fattori, in primis dal reddito del beneficiario e dagli anni di contributi versati. Ecco, di seguito, una panoramica su chi ha diritto alla quattordicesima e su quale sarà l'importo (CLICCA SU AVANTI O SWIPE SUL TELEFONINO).

Chi ne ha diritto

Fino all'anno scorso, la quattordicesima spettava a tutti i pensionati con più di 64 anni di età che incassavano dall'Inps un assegno inferiore a 9.786,86 euro annui (cioè fino a 1,5 volte il trattamento minimo, corrispondente a circa 752 euro al mese). Dal 2017, con l'ultima manovra economica, questa indennità straordinaria è stata estesa anche ai pensionati che guadagnano meno di 13.049,14 euro annui lordi (fino a 2 volte il trattamento minimo, cioè circa 1.000 euro lordi il mese).

LEGGI ANCHE: Ape, come funzionano le pensioni anticipate

Prima categoria di assegni (per chi guadagna meno di 752 euro)

Chi ha una pensione inferiore a 752 euro (per 13 mensilità) e già prendeva la quattordicesima lo scorso anno, nel 2017 riceverà nuovamente l'assegno straordinario ma la somma incassata sarà più alta. Chi ha accumulato nella carriera meno di 15 anni di contributi (18 per gli autonomi) incasserà 437 euro (contro i 336 dell'anno scorso). Chi ha tra 15 e 25 anni di contributi (18-28 per gli autonomi) prenderà 546 euro (erano 420 nel 2016) mentre chi ha più di 25 anni di carriera (28 anni per gli autonomi) incasserà una quattordicesima di 655 euro (contro i 504 euro dell'anno precedente).

Leggi anche: Ape social e lavori usuranti: chi va in pensione a 63 anni (senza tagli)

Seconda categoria di assegni (per chi guadagna tra 752 e 1.003 euro lordi)

Chi ha una pensione superiore a 752 euro e inferiore a 1.003 euro lordi (per 13 mensilità) riceverà la quattordicesima per la prima volta da quest'anno. Chi ha accumulato meno di 15 anni di contributi prenderà 336 euro. Chi ha lavorato tra 15 e 25 anni percepirà un assegno di 420 euro mentre chi ha più di 25 anni di carriera prenderà 504 euro. Per gli autonomi i requisiti sono un po' più severi e occorrono 3 anni in più di contributi rispetto ai dipendenti.

Come e quando verrà pagata

La quattordicesima verrà pagata con la mensilità di luglio e non occorrerà fare domanda. Per il calcolo dei requisiti e dei limiti di reddito, non contano le proprietà o il patrimonio finanziario del beneficiario, né la pensione o lo stipendio del coniuge. Per quanto riguarda i requisiti anagrafici, invece, chi supera i 64 anni nel secondo semestre del 2017 riceverà ugualmente la quattordicesima, ma a dicembre e non a luglio.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti