Alitalia-Etihad si farà: i numeri e il costo per la forza lavoro

Approvato l'aumento di capitale da 300 milioni. Mentre è già partita la procedura di mobilità per 2.171 dipendenti

Un volo Alitalia parcheggiato vicino a un aereo Etihad – Credits: ANSA / TELENEWS

Giuseppe Cordasco

-

UPDATE: questo post è stato pubblicato il 1 agosto 2014 e aggiornato il giorno 8 agosto dopo la firma dell'accordo da parte delle due compagnie.

-----------------

Etihad ha detto sì, Alitalia ha approvato un aumento di capitale da 300 milioni di euro e i sindacati hanno autorizzato l'apertura della procedura di mobilità per 1.271 dipendenti.

Dopo tutti i passi falsi con Poste Italiane, le banche e i sindacati che stavano mettendo a dura prova la riuscita dell'operazione d'ingresso del vettore emiratino Etihad nel 49% del capitale di Alitalia, la situazione si è risolta in positivo.

"La risposta da Etihad è arrivata, va tutto bene" aveva detto l'amminsitratore delegato di Alitalia Gabriele Del Torchio al termine del consiglio di amministrazione del 1 agosto che aveva deciso di proporre per oggi (8 agosto) un aumento di capitale da 300 milioni di euro invece che da 250 milioni come deciso il 25 luglio. "Sono contento, dobbiamo fare degli approfondimenti ma è positiva". 

È stata poi aperta la procedura di mobilità per 2.171 dipendenti della ex compagnia di bandiera e di Air One, come previsto dall'accordo sui 2.251 esuberi. Gli altri 80 hanno già 
cessato il rapporto di lavoro

Leggi anche: cosa prevede l'accordo e, in particolare, cosa prevede Il contratto di ricollocamento dei dipendenti

Leggi anche: Perché Etihad vuole Alitalia

Leggi anche: Chi è Etihad, nuovo partner di Alitalia

© Riproduzione Riservata

Commenti