Fumetti

Neil Gaiman, ‘The Graveyard Book’: una fiaba al cimitero

Storia di un bambino cresciuto da fantasmi e mostri

'The Graveyard Book' di Gaiman e Russell

Serena Di Virgilio

-

Mentre un assassino misterioso stermina la sua famiglia, un bambino piccolo gattona via dalla scena del delitto, inavvertitamente mettendosi in salvo in un cimitero. Fantasmi e mostri lo accolgono, decidendo di proteggerlo e crescerlo, tutti insieme.

Portato in Italia da Nicola Pesce Editore, il romanzo a fumetti “The Graveyard Book” è basato su Il figlio del cimitero di Neil Gaiman. Adattato da P. Craig Russell, il fumetto è illustrato da lui stesso e da altri ottimi disegnatori, tra cui David Lafuente (Avengers, Batman), Scott Hampton (Batman, Star Trek) e Tony Harris (Starman e Ex Machina di Brian K. Vaughn).

844800

La narrazione ha struttura episodica e accompagna l'esistenza del bambino fino all'adolescenza, percorrendo tappe significative della sua crescita toccando temi e umori diversi, ben sottolineati dalla scelta dei disegnatori. I momenti speciali coincidono con l'arrivo di qualcuno al cimitero o con le rare sortite all'esterno.
Ecco quindi le visite di una bambina viva, il viaggio attraverso la dimensione dei ghoul, l'arrivo della tutrice, l'incontro con la strega sepolta in terra sconsacrata, la fequentazione di una scuola, il ritorno dell'assassino.

Il cimitero ha un aspetto quasi romantico, con rovine di tombe, cappelle e tempietti avvolti dall'edera e circondati da alberi e cespugli.
Grazie alla sua stratificazione storica e alla conseguente compresenza di fantasmi di persone vissute in epoche diverse con creature sovrannaturali più o meno antiche, il cimitero viene rappresentato come un luogo ricco e interessante, ma paradossalmente rappresenta la normalità, il luogo sicuro dove nulla cambia.

844798

Ascrivibile a un'idea di fato ineluttabile è la prevedibilità della trama, con la sua struttura a cerchio che si chiude, ma il libro presenta comunque gradevoli sorprese nella caratterizzazione dei personaggi.
Il vampiro e la licantropa ad esempio non vengono definiti tali, e non hanno alcuni dei comportamenti tipici di queste figure. La strega è molto umana, una ragazza triste e arrabbiata per l'orribile sorte che le è toccata. Jack Frost sa comportarsi in maniera amabile e essere al tempo stesso spietato. I ghoul sono terribili ma compagnoni.

Il libro è frutto della collaborazione tra consumati professionisti. È un fumetto ben adattato e, pur conservando un po' della verbosità tipica di Gaiman, risulta scorrevole. I disegni, piacevoli e ben leggibili, convivono efficacentemente seppur contraddistinti da stili e tecniche diversi, anche grazie ad una buona colorazione.

844801

“The Graveyard Book” di Gaiman e Russell è un volume brossurato con alette di 360 pagine a colori. È pubblicato da Nicola Pesce Editore che lo propone a 19,90 Euro.
L'edizione cartonata nella foto è esaurita.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti