Dvd in edicola con Panorama, I fiori della guerra di Zhang Yimou

Dal 13 febbraio il kolossal con Christian Bale. Nel 1937 Nanchino cade in mani giapponesi e decine di migliaia di cinesi vengono sterminati. Un falso prete americano tenta di salvare 13 ragazzine dagli eccidi e dagli stupri di massa. E 13 prostitute compiono un gesto di grande nobiltà

In tempi straordinari gli uomini comuni diventano eroi. L’anno è il 1937, quello del massacro di Nanchino, allora capitale della Cina. Tra omicidi, stupri e violenze inaudite, c’è spazio per un atto di incredibile coraggio e sacrificio, raccontato in maniera appassionata nel dramma I fiori della guerra, prossima anteprima in dvd in uscita con Panorama (dal 13 febbraio in edicola).

Kolossal firmato dal grande maestro cinese Zhang Yimou, già autore del capolavoro poetico Lanterne rosse (1991), del grandioso Hero (2002) e de La foresta dei pugnali volanti (2004), un wuxiapian, cioè un film che racconta di eroi e personaggi mitici della Cina. L'ex Batman Christian Bale è il protagonista, il cui personaggio si ispira alla missionaria statunitense Minnie Vautrin della scuola femminile cristiana di Nanchino, testimone degli orrori della seconda guerra sino-giapponese. Quando la città cade nelle mani degli invasori nipponici, nel cuore del paesaggio devastato, John Miller (Bale), un americano alcolizzato, avanza tra le macerie fumanti. Impresario di pompe funebri, è stato chiamato a seppellire il prete di una comunità per ragazze cattoliche, ma una volta arrivato a destinazione scopre che il cadavere non c’è più. In cerca del denaro che avrebbe dovuto ricevere, spinto dal pericolo dei combattimenti, ne assume il ruolo. Nella chiesa in cui si trova, oltre alle tredicenni studentesse del collegio, irrompono altrettante prostitute in cerca di un rifugio. Nessuna è intenzionata ad aiutare l’altra ma tutte dovranno darsi una mano. Nei finti panni di sacerdote Miller prenderà accordi con l’esercito assediante per proteggere le giovani. Le ragazze di vita, inaspettatamente, saranno autrici di un gesto di prodezza degno dei cuori più nobili.

Tratto dal libro della scrittrice Geling Yan, appoggiandosi a una cruda spettacolarità visiva e alla straziante base storica, il film indaga i paradossi di un conflitto senza anima e accalappia inevitabilmente l'emotività di ogni tipo di spettatore.

Il dvd de I fiori della guerra è con Panorama a 15,90 euro. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Dvd in edicola con Panorama, L'intrepido di Gianni Amelio

Dal 6 febbraio il film con uno strepitoso Antonio Albanese, quasi cinquantenne alle prese con la crisi economica. Uno spaccato dell'Italia e delle sue contraddizioni

Commenti