Cronaca

Mazara del Vallo: un "processo" per il buco nelle casse della diocesi

Il giornalista Nino Ippolito commenta l'iniziativa del vescovo Mogavero: riflessioni sulla "doppiezza"

Domenico Mogavero a Lampedusa – Credits: MONTANA LAMPO/Ansa

Dopo lo scoop di Panorama, il vescovo di Mazara del Vallo, Domenico Mogavero, annuncia l’apertura di un processo canonico a carico di un sacerdote e di un collaboratore della curia, che sarebbero i principali responsabili del buco di quasi 6 milioni di euro nelle casse della diocesi.

L’11 febbraio Mogavero ha convocato tutti i preti per annunciare l’intenzione di aprire un procedimento canonico per l’ex economo, don Franco Caruso, e il suo più stretto collaboratore, il ragioniere Sergio Sardo.

Il vescovo ha sempre sostenuto di essere stato all’oscuro dei debiti e dei prestiti della diocesi. Sulla vicenda, dopo gli articoli di Panorama, sta indagando la procura di Marsala che ha interrogato il vescovo.

Mogavero ha illustrato ai preti anche il rendiconto degli ultimi due anni dell’attività economica della diocesi, predisposto da una commissione di sua fiducia. E ha promesso che saranno rendicontati anche gli altri tre anni precedenti.

Il Papa e la Congregazione per i vescovi seguono attentamente il caso.

Ecco il parere sulla vicenda del giornalista Nino Ippolito, nella sua rubrica televisiva «Secondo me».

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti