Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Musica

Christina Aguilera resuscita in 'Lotus'. Altro che grassa, la sua essenza è 'Beautiful'

Il pop è estetica solo quando non hai niente da dire. La giudice di "The Voice", dopo la brutta faccenda di "Bionic" e la hit "Moves Like Jagger" con i Maroon 5, riprende il controllo di se stessa. E sono brividi sulla schiena

Christina Aguilera pubblica "Lotus" ed è tutta un'altra musica. Chiudiamo gli occhi e smettiamo di pensare al curioso algoritmo per cui se un'artista sbaglia un disco e prima era magra e poi diventa "grassa", poi per questa unione di motivi non ha più niente da dire o da cantare.

Un ragionamento illogico che però guida il comportamenti di mercato. Benvenuti nella consapevolezza di quanto è povero (in alcuni casi) il livello di ragionamento di chi ascolta musica pop.

Non è un caso che il lancio di questo album sia passato praticamente inosservato. Dopo aver ascoltato l'album, ci si rende conto che il vero punto debole di "Lotus" è il singolo di partenza "Your Body", non rilevato nella classifica italiana, entrata fuori dalla top 10 inglese e quasi sparito dalla top 100 Billboard. Male, malissimo.

Christina Aguilera, scelta inappropriate a parte, si porta dietro un fardello del passato che ancora per un po' sarà difficile scrollarsi di dosso. Ma ha per le mani un album nuovo, importante, solido. Emozionante. E alla luce della sua recente presentazione del brano "Make The World Move" insieme a Cee Lo Green nel programma "The Voice" nel quale è giudice, sembra ne voglia invertire il destino con determinazione.

"Lotus" è l'album che i fan di Christina Aguilera volevano ascoltare, finalmente.

Messo alle spalle l'artificio di "Bionic", torna se stessa, nuda, in carne, cuore ed ossa. Il risultato sono 13 tracce (da "Sing for me" non ne sbaglia una) dove viene messa al centro la voce, il ritmo, l'aggressività di un'artista che anche nelle ballad morde e ci fa ricordare quello che (sempre per motivi illogici) volevamo dimenticare: che è una delle voci più belle e importanti della sua generazione.

È viva Christina Aguilera. Resuscitata anzi. Il pubblico, quello generalista, se ne accorgerà o rimarrà a controllarle i fianchi?

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>