Migliaia di persone hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni nel sud della California, a seguito di vasti incendi, che hanno comportato, tra l'altro, l'allontanamento in via precauzionale di parte del personale di una centrale nucleare e di una base militare, e la chiusura di un'importante arteria autostradale. 

 

Vicino a San Diego, dove gli incendi infuriano da martedì, le autorità hanno chiesto a 20 mila persone di lasciare le loro case, ma gli abitanti hanno potuto farvi ritorno poco dopo, grazie all'intervento dei vigili del fuoco che sono riusciti a domare l'incendio. Ieri ne sono però scoppiati diversi altri, uno dei quali a Camp Pendleton, tra Los Angeles e San Diego, dove sono stati evacuati un deposito di armi, caserme e una scuola.

 

A Carlsbad, il fuoco ha distrutto delle case, abbattuto linee elettriche e costretto ad evacuare il parco Legoland. Oltre 11 mila residenti hanno dovuto lasciare le loro case, secondo le autorità. Bruciati una quindicina di edifici. Le temperature in California, e in particolare nella regione di Los Angeles, si aggira in questi giorni intorno ai 38° centigradi. 

 

Le foto di Stuart Palley .

© Riproduzione Riservata

Commenti