Libri

Carlo D'Amicis, 'Quando eravamo prede' - La recensione

La prima volta che un cacciatore uccide un esemplare della sua stessa specie si corrompe per sempre l'invisibile legame di una comunità. Ecco un romanzo che non somiglia a nessun altro: allegorico ma nello stesso tempo molto fisico, anzi bestiale.

Libri

I libri più letti e amati dell’estate

Il vostro/nostro #librodellestate, quello da portare nel cuore; dopo una raccolta di indicazioni sui nostri account social, il passaparola degli amici, i quesiti ai lettori sul tram