Umbria Jazz 2015 - I 30 concerti da non perdere
Parole & Dintorni
Umbria Jazz 2015 - I 30 concerti da non perdere
Musica

Umbria Jazz 2015 - I 30 concerti da non perdere

Perugia ospiterà fino al 19 luglio 250 eventi con i più grandi jazzisti del mondo

Non solo jazz, ma anche black, ritmi latini e musica elettronica

Nel 1973, anno di nascita della manifestazione, un gruppo di precursori abbinò la passione per il jazz con le esigenze di una regione che voleva far conoscere le proprie ricchezze territoriali ed enogastronomiche. Oggi Umbria Jazz è un marchio conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, oltre che un traguardo fondamentale della carriera per qualsiasi artista. L'ultima edizione della kermesse propone a Perugia, fino al 19 luglio, un fitto calendario con 250 eventi. Umbria Jazz 2015 presenta un cartellone eterogeneo e dalle molte anime, che prova a sintetizzare i variegati percorsi della musica di qualità, presentando al pubblico, oltre al jazz nelle sue molteplici espressioni, anche pop, soul, blues, ritmi latini e musica elettronica. Non solo l'Arena Santa Giuliana e il Teatro Morlacchi, dove si terranno i concerti principali, ma tutta la città umbra sarà attraversata dalla musica. Quest’anno si festeggiano i trent'anni di collaborazione tra UJ e il Berklee College of Music di Boston e la consegna delle lauree ad honorem del Berklee College of Music a Charles Lloyd e Paolo Fresu. L’autore del coloratissimi manifesti ufficiali del Festival è il maestro Alberto Burri.

Vediamo insieme, cliccando le frecce laterali, i 30 concerti da non perdere.

1) Paolo Conte - 10 luglio Arena Santa Giuliana

Paolo Conte è il cantautore italiano più vicino per storia e stile al mondo del jazz. L'avvocato astigiano presenterà il suo ultimo lavoro Snob con un elegante show che avrà un significato molto particolare: Conte e Umbria Jazz avevano, infatti, un amico in comune che da poco se n’è andato, Sergio Piazzoli. A lui sarà dedicato il concerto.

2) Subsonica - 11 luglio Arena Santa Giuliana

La band torinese salirà sul palco per un inedito e imperdibile live, in cui arricchirà il proprio concerto, per la prima volta, con importanti special guest del jazz, tra i quali il sax di Emanuele Cisi, la tromba di Flavio Boltro e il trombone di Mauro Ottolini, per un progetto speciale in esclusiva per Umbria Jazz.

3) Paolo Fresu - 12 luglio Arena Santa Giuliana

La Paolo Fresu Brass Bang! è un’esplosiva piccola band con grandi solisti, tra poesia, humor, ritmi travolgenti e divertimento, in cui i tre “fiati” Fresu, Bernstein e Petrella incontrano il basso di Rojas.
 

4) Stefano Bollani - 12 luglio Arena Santa Giuliana

L'estroso pianista milanese porterà a Perugia il suo ultimo progetto Sheik Yer Zappa, caloroso omaggio in jazza a Frank Zappa, una delle figure più complesse e affascinanti della storia del rock.

5) The Bad Plus & Joshua Redman - 13 luglio Arena Santa Giuliana

Il sassofonista Joshua Redman, stella di prima grandezza della scena jazzistica mondiale, incontra il trio Bad Plus, che è riuscito a traslare lo spirito della post modernità nella classica cornice del trio jazz.

6) Snarky Puppy - 13 luglio Arena Santa Giuliana

Snarky Puppy è una delle più entusiasmanti novità musicali degli ultimi anni con un repertorio che propone incursioni musicali nel funk e nel R&B, passando per la fusion e il rock. La band, che nel 2013 ha vinto il Grammy nella categoria“Best R&B Performance, torna a UJ dopo il successo del live dello scorso luglio.

7) Chick Corea & Herbie Hancock - 14 luglio Arena Santa Giuliana

Un evento in esclusiva italiana per riunire due tra i più grandi pianisti viventi, che nel 1978 esordirono insieme in un tour documentato da due dischi rivoluzionari. Il duo torna Corea-Hancock torna a Umbria Jazz a due anni dall’ultima volta.

8) Tony Bennett e Lady Gaga - 15 luglio Arena Santa Giuliana

Che cosa hanno in comune l’elegante crooner Tony Bennett e la trasgressiva diva del pop Lady Gaga? Apparentemente nulla, a giudicare dallo scarto generazionale con ben sessant’anni di differenza(88 primavere per Bennett, 28 per Lady Germanotta), dal look e dallo stile musicale agli antipodi. In realtà la comune passione per il jazz è il collante tra le due star, che hanno unito le loro splendide voci nell’album Cheek to cheek, uno dei migliori dell'ultimo anno. Il loro concerto è l'evento che suscita maggiore curiosità in cartellone.

9) Robert Glasper Trio - 16 luglio Arena Santa Giuliana

Il pianista, vincitore di un Grammy Award, torna a Umbria Jazz in trio per presentare il suo nuovo album in uscita a giugno, Covered. Glasper sarà accompagnato da  Vicente Archer al contrabbasso e Damion Reid alla batteria per dar vita a un jazz più puro e intimo rispetto alle contaminazioni soul e hip hop dei due fortunati Black Radio.

10) Cassandra Wilson - 16 luglio Arena Santa Giuliana

Una delle più belle voci della musica nera degli ultimi anni, che a Perugia presenterà il suo ultimo lavoro, Coming forth by day. Il disco, tributo al suo nume tutelare Billie Holiday, ha esordito al primo posto delle jazz charts di tutto il mondo.

11) Caetano Veloso & Gilberto Gil - 17 luglio Arena Santa Giuliana

Caetano Veloso e Gilberto Gil torneranno insieme sul palco di Umbria Jazz, a 21 anni di distanza dalla loro esibizione in coppia del 1994, per un concerto-evento dedicato al Brasile in cui celebreranno i loro 50 anni di carriera all'insegna del Tropicalismo.

12) Spokfrevo Orquestra - 17 luglio Arena Santa Giuliana

Il trascinante ensemble fondato dal Maestro Spok, che rivisita il Frevo, genere musicale del Brasile del Nord-est con arrangiamenti moderni e armonie raffinate.

13) Incognito - 18 luglio Arena di Santa Giuliana

Dal 1979, anno del loro debutto discografico con l’innovativo Jazz Funk, alla loro ultima fatica discografica Amplified soul sono trascorsi trentasei anni, nei quali più di cento artisti si sono alternati nel gruppo. Unica costante è il chitarrista,compositore e leader Bluey. Tanti i brani indimenticabili della loro ricca discografia: Still a friend of mine, Always there, Everyday, Nights over Egypt, I hear your name, Deep waters e Colibrì, solo per citarne alcuni.

14) Brand New Heavies - 18 luglio Arena Santa Giuliana

La band londinese, un’istituzione della scena acid jazz a cui si devono alcuni tra i più grandi successi jazz e soul del Regno Unito, con una presenza costante nelle classifiche e oltre due milioni di album venduti. L’ultimo lavoro dei Brand New Heavies è Forward del 2013.

15) Taylor McFerrin - 19 luglio Arena Santa Giuliana

Il giovane musicista, figlio del maestro Bobby McFerrin, prende in prestito dalla golden era del soul e dai grandi del jazz, che contestualizza grazie al beatmaking e alle più contemporanee espressioni della musica elettronica.

16) Daymè Arocena - 19 luglio Arena Santa Giuliana

La nuova stella della tradizione vocale cubana. A ventidue anni ha già conquistato i più grandi musicisti della sua isola e si prepara alla consacrazione internazionale grazie al suo innato carisma.

17) Orlando Julius & The Heliocentrics - 19 luglio Arena Santa Giuliana

Julius è uno dei maggiori compositori di tutta la musica africana, autore di uno dei dischi che segnano il primo punto d'incontro tra la musica nera africana e quella afroamericana statunitense.

18) Romare - 19 luglio Arena Santa Giuliana

Il suo percorso filologico fatto di ricerca e campionamenti jazz, blues, soul è una delle più belle narrazioni della tradizione musicale americana afrocentrica degli ultimi anni. Un suono originale e al tempo stesso consapevole delle radici.

19) Gilles Peterson dj set - 19 luglio Arena Santa Giuliana

Peterson non ha bisogno di presentazioni, il suo curriculum parla da sé: DJ, produttore, conduttore radiofonico, label manager, ispiratore del movimento acid-jazz. Earl Zinger altri non è che Rob Gallagher, ex leader dei Galliano.

20) Charles Lloyd - 10 luglio Teatro Morlacchi

Puro, fuori dagli schemi per storia artistica e per una visione della musica intesa come espressione di spiritualità e bellezza, Charles Lloyd torna a Perugia con un nuovo quartetto composto da Gerald Clayton, Joe Sanders e Kendrick Scott.

21) Brad Mehldau - 11 luglio Teatro Morlacchi

Attesissimo ritorno  per Brad Mehldau, che esordiva a UJ nel 1993, poco conosciuto pianista del quartetto di Joshua Redman, e trovava la sua consacrazione da solista nel 1997 nelle magiche notti della Turrenetta. Un trio pianistico il suo, con Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria che rimanda agli esempi migliori espressi da questa difficile e raffinata formula, da Bill Evans a Keith Jarret.

22) Ramin Bahrami & Danilo Rea - 11 luglio Teatro Morlacchi

Danilo Rea in duo con Ramin Bahrami, pianista iraniano, in un omaggio alla musica di Bach che Umbria Jazz presenta in anteprima mondiale.

23) Bill Frisell - 17 luglio Teatro Morlacchi

Il pubblico del festival ben conosce anche Bill Frisell, che dimostra per l’ennesima volta il suo eclettismo e la sua tecnica che lo porta a trovarsi a suo agio con qualsiasi genere e compagno musicale, come dimostra il suo ultimo progetto Guitar in the Space Age, omaggio alla musica popolare strumentale e alla nascita della chitarra Fender Telecaster.

24) Diane Reeves - 17 luglio Teatro Morlacchi

Nell'ultimo album dell'eclettica Diane Reeves, dal titolo Beautiful Life, vincitore del Grammy per il Best Jazz Vocal Album, l'R&B si fonde con il reggae e con il pop, con cover di Bob Marley, Fletwood Mac, Marvin Gaye e Ani Di Franco.

25) Giovanni Guidi trio - 18 luglio Teatro Morlacchi

Uno tra i più interessanti e promettenti pianisti dell'ultima generazione, l'umbro Giovanni Guidi, che si esibirà in trio con Thomas Morgan e Joao Lobo.

26) Enrico Rava New Quartet - 18 luglio Teatro Morlacchi

Enrico Rava, instancabile nonostante i 75 anni, si mette alla guida di un quartetto formato da giovanissimi talenti, il Rava New Quartet. Oltre a Francesco Diodati alla chitarra, Gabriele Evangelista al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria, Rava sarà affiancato da un ospite d'eccezione come Stefano Di Battista, uno dei migliori sassofonisti a livello europeo.



27) Ravi Coltrane - 18 luglio Teatro Morlacchi

Ravi Coltrane aggiunge un ulteriore tassello al suo palmares di prestigiose formazioni, questa volta in collaborazione con il chitarrista Adam Rogers, il bassista Scott Colley e il batterista Nate Smith.

28) Ricordando Renato Sellani - 15 luglio Teatro Morlacchi

Renato Sellani, insieme al fidato compagno musicale Massimo Moriconi, era un appuntamento irrinunciabile per molti. Purtroppo non ha fatto in tempo a regalarci altri concerti, imprevedibili e indimentcabili come solo lui sapeva fare. La sua musica sarà comunque a UJ grazie all'omaggio musicale che tre amici gli hanno voluto dedicare. Danilo Rea, Tullio De Piscopo e Massimo Moriconi lo ricorderanno attraverso le sue note.

29) Miguel Zenòn - 14 luglio Teatro Morlacchi

Tradizione e innovazione convivono in Miguel Zenón, plurinominato al Grammy Award, considerato uno dei sassofonisti più innovativi e influenti della sua generazione. Il suo nono e ultimo disco Identities are Changeable è un progetto innovativo incentrato sull’identità culturale della comunità portoricana negli Stati Uniti.

30) Theo Croker Band - 16 luglio Teatro Morlacchi

Esordio a Umbria Jazz per Theo Croker, classe 1985, trombettista che raccoglie nella sua musica diverse influenze musicali, ma senza mai rinnegare la tradizione. Caratteristiche che ritroviamo nel suo terzo lavoro da solista, AfroPhysicist, pubblicato lo scorso anno dalla casa discografica di Dee Dee Bridgewater.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti