Serie TV

Spoiler: una paura comune

La tragica condizione degli addicted al giorno d'oggi

Game-Of-Thrones-stagione-6-Jon-Snow

Giulia Noè

-

Per un vero addicted delle serie tv lo spoiler è il male più assoluto.

Spoiler arriva dall'inglese to spoil che significa letteralmente "rovinare", il termine viene infatti utilizzato per definire un'anticipazione su una serie tv (o un film, o un libro, fumetto o tutto quello che può essere anticipato!) che in qualche modo guasta il finale o una parte saliente.

Un po' come, quando stai per entrare al cinema, trovi il gruppo di persone che ha visto lo spettacolo prima e ascolti per sbaglio i loro discorsi scoprendo parte del film.

Gli spoiler possono arrivare da ogni parte: social network, amici infami, articoli, ma anche nella vita reale, arrivano (giustamente) quando meno te lo aspetti e ti rovinano l’effetto sorpresa. 

Gli amici infami
Immagino che tutti ne abbiano. Quando inizi a raccontare: avete visto la nuova serie di Gilmore Girl's? e l'amico ti racconta l'ultima puntata ancora prima di chiederti se almeno hai iniziato la stagione, quella stagione che aspetti da nove anni.

I peggiori sono gli amici che hanno facebook e non perdono occasione di postare qualcosa sul nuovo episodio che non sei riuscito a vedere per cause di forza maggiore, quali la vita, soprattutto se sono amici fan di Game of thrones, la serie più a rischio spoiler degli ultimi anni. Considerando che muore almeno un personaggio importante a episodio.

I social network e il web

Praticamente il web, che comprende forum, social network (facebook, twitter e chi più ne ha più ne metta), blog, siti specializzati, è il regno del terrore. Dietro ogni link può nascondersi il peggiore degli spoiler.

Mai cercare informazioni su una serie prima di vederla, mai aprire una recensione, mai e poi mai sbagliare e cliccare sull’episodio sbagliato senza accorgersene.  

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

The Big Bang Theory: perché siamo innamorati di Sheldon Cooper?

La straordinaria popolarità di un personaggio irritante che piace da morire si fonda anche sulla capacità, discreta, di cambiare nel tempo

The Big Bang Theory: dal 2007 a oggi

Come sono cambiati i nostri nerd preferiti dall'esordio della serie

Serie tv: le sigle più belle

Brevi, lunghe, cantate, strumentali: ecco quelle che ci hanno fatto più emozionare

Spin off e crossover: come si diventa serie tv addicted

Quando cominci una serie e ti ritrovi a guardarne quattro...

Serie tv cancellate prematuramente: le più belle

Quelle serie che ci hanno interessato ma non sono riuscite a sopravvivere

Peaky Blinders: 5 motivi per guardarla

La disponibilità della seconda serie su Netflix è un'ottima ragione per avvicinarsi a quella che è considerata una delle migliori serie degli ultimi anni

Commenti