Televisione

Fine Living: in arrivo i viaggi gourmet e la caccia al miglior sandwich d'America

Sul canale di lifestyle, al 49 del digitale terrestre, in onda due nuovi programmi

sandiwich d'America

Francesco Canino

-
 

I foodies italiani sono avvertiti. Per chi ama la cucina (e soprattutto i programmi di cucina), sono in arrivo due nuovi show che, almeno sulla carta, promettono bene: su Fine Living, il canale di lifestyle trasmesso al numero 49 del digitale terrestre, stanno infatti per partire Gourmet Trains: viaggi del gusto - da questa sera, giovedì 30 ottobre - e Best sandwich in America. Ecco di cosa si tratta.

Viaggi di gusto sull'Orient Express

Al via da questa alle 21 e 10, Gourmet Trains: viaggi del gusto, con il conduttore inglese Jonathan Phang - già protagonista su Fine Living del programma Caraibi in Cucina - al timone di un viaggio inedito a bordo di una carrozza di prima classe sull'Orient Express. Oltre a percorrere con lui un itinerario tra paesaggi da sogno, gli spettatori avranno modo di scoprire l'impeccabile cucina gourmet che si gusta a bordo, così sofisticata da soddisfare anche i palati più esigenti.

Caccia ai panini più buoni

Dalla cucina raffinata ai panini più curiosi e dai ripieni inusuali, il passo è breve. La sfida culinaria si sposta su un piano completamente diverso, tendenza junk food, con Adam Richman e Best sandwich in America (in prima tv per l'Italia, da sabato 8 novembre alle 21 e 10). Si tratta di una sfida gustosissima e ipercalorica, alla ricerca del miglior panino d’America: a giudicare sarà esclusivamente Richman, considerato un esperto assoluto di hamburger, hot dogs e panini. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Chef Rubio: "Ho detto no al cinema, ora sogno un programma sui viaggi"

Il cuoco ultra pop si racconta alla vigilia del nuovo talent dedicato alle grigliate

Il terzo grado - Filippo La Mantia

"Devi essere innamorato per nutrire la gente ogni giorno. La devi amare e non la devi tradire" racconta lo chef palermitano 

Che incubo per Ramsay: chiusa la metà dei ristoranti di Kitchen Nightmares

Bilancio negativo a una settimana dall'annuncio di voler lasciare il format. Bene la versione italiana 

Commenti