I top e flop: Romagnoli non ricorda Nesta, Jovetic esordisce col botto
Getty Images
I top e flop: Romagnoli non ricorda Nesta, Jovetic esordisce col botto
Sport

I top e flop: Romagnoli non ricorda Nesta, Jovetic esordisce col botto

Ecco tutti i migliori e peggiori del primo turno di Serie A: tanti flop tra le big, con le sconfitte di Juventus, Napoli e Milan

La serie A è ripartita all'insegna dei colpi di scena. All'esordio in campionato stonano le grandi con il pareggio della Roma a Verona, la sconfitta della Juventus in casa con l'Udinese e il flop del Milan a Firenze. Vittoria in extremis per l'Inter di Mancini grazie a Jovetic mentre il Napoli di Sarri cade in Emilia contro il Sassuolo. Esordio da dimenticare per il Carpi, battuto 5-2 dalla Sampdoria, mentre il Frosinone cede per 2-1 in casa con il Torino. Chi sono stati i migliori e peggiori del primo turno? Per scoprire le nostre pagelle e le top e flop 11 continua a cliccare!

Portieri

Top - Diego Lopez (Milan) - Nel naufragio rossonero a Firenze il portiere spagnolo si conferma ancora una volta il migliore in campo dei suoi con due interventi decisivi nel primo tempo e uno nella ripresa. Senza di lui probabilmente il Milan sarebbe a raccogliere i cocci di una sconfitta con un passivo ben più pesante. 

Flop - Lucasz Skorupski (Empoli) - Il portiere di proprietà della Roma non ne azzecca una al suo esordio toscano. È colpevole sui primi due gol del Chievo, non copre il palo su Meggiorini e non è esplosivo nell’andare a prendere la conclusione di Zambelli. Una domenica da dimenticare...

Difensori:

Top - Alessandro Gamberini (Chievo Verona) - I gialloblù trovano la prima vittoria in campionato grazie ad una grande prova offensiva ma anche grazie all'ex Napoli, Genoa e Bologna che non sbaglia niente diventando la prima pedina per ribaltare le situazioni di gioco. Preciso, pulito, spesso in anticipo. Ottima prestazione.

Flop - Alessio Romagnoli (Milan) - Un esordio in campionato da incubo per il nuovo centrale rossonero che a Firenze va nel panico fin dall'inizio diventando protagonista del pessimo show difensivo del Milan insieme a Rodrigo Ely. Provoca anche il raddoppio viola causando il rigore del 2-0, una domenica da dimenticare... Altro che Nesta! 

Centrocampisti

Top - Geoffrey Kondogbia (Inter) - Nel primo tempo è di gran lunga il migliore in campo dei nerazzurri dimostrando di avere un potenziale immenso di poter mirare a diventare il nuovo leader del centrocampo. Utile sia in fase offensiva che difensiva: Thohir ha piazzato davvero un grande colpo. 

Flop - Simone Padoin (Juventus) - L'ex esterno dell'Atalanta si ritrova in campo da titolare nell'esordio in campionato della Juventus. Dovrebbe aiutare nella manova ma la differenza con Pirlo si sente eccome e in una squadra senza idee è il primo a spiccare per insufficienza della prestazione.

Attaccanti

Top - Stephan Jovetic (Inter) - Il montenegrino torna in serie A come meglio non potrebbe: gol vittoria allo scadere e tripudio del pubblico nerazzurro per la sua nuova maglia numero dieci. Lavorando bene e con un po' di allenamenti in più può tornare il fenomeno dirompente visto a Firenze. 

Flop - Kevin Lasagna (Carpi) - Gli emiliani giocano a Genova la prima partita in serie A ma dopo il fischio d'inizio vivono 45 minuti da incubo. La difesa colabrodo si fa vincere in cinque occasioni mentre in attacco le punte sembrano impotenti. Primo su tutti Lasagna: mai servito e mai pericoloso.

La top 11 della prima giornata

Diego Lopez (Milan)

Bruno Peres (Torino), Gamberini (Chievo Verona), Cannavaro (Sassuolo) Gonzalez (Palermo)

Halfredsson (Verona), Kondogbia (Inter), Baselli (Torino)

Thereau (Udinese), Ilicic (Fiorentina), Jovetic (Inter)

La flop 11 della prima giornata

Skorupski (Empoli)

Torosidis (Roma), Romagnoli (Milan), Rodrigo Ely (Milan), Lichtsteiner (Juventus)

Mertens (Napoli), Bertolacci (Milan), Crimi (Bologna),

Lasagna (Carpi), Pinilla (Atalanta), Longo (Frosinone)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti