Sport

Il tutto esaurito di Juventus-Verona che vale da solo come tutta la Coppa Italia

Per la sfida ai veneti 39.302 spettatori, più delle undici precedenti partite della manifestazione messe insieme. Ecco perché Torino funziona...

Abituati al deserto invernale dei nostri stadi, in molti hanno stropicciato gli occhi davanti al muro di folla dello Stadium per Juventus-Verona di Coppa Italia. Un tutto esaurito annunciato da qualche giorno e che si è confermato tale, senza trucchetti come spesso capita per le gare della nostra coppetta, riempite (o al meno si prova) di ragazzini e biglietti regalati. Per la sfida tra Allegri e Mandorlini si sono presentati in 39.302 garantendo alla Juventus un incasso importante: 326.655 euro. Una vera goccia nel mare della disaffezione italiana al calcio, in una stagione in cui - dopo le prime 18 giornate della serie A - la media presenze è in contrazione del 3,3% (media 22.247 contro i 23.011 della stagione passata).

Il dato dello Stadium è, però, doppiamente significativo perché i numeri di questa Coppa Italia sono così bassi da essere paragonabili a qualche sagra di paese, nemmeno riuscita bene. I 39.302 di Juventus-Verona, ad esempio, sono di più dei 36.566 raccolti sin qui in tutte le 8 gare del quarto turno e le prime tre degli ottavi di finale con in campo anche il Milan (8.393 a San Siro per vedere il Sassuolo) e una sfida contro Torino-Lazio, che è valsa 4.305 spettatori. Uno contro undici. La distanza che c'è oggi tra la Juventus, con uno stadio di proprietà che rende evento anche una gara di Coppa Italia, e il resto del calcio italiano.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti