JuveNapoli
MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images
JuveNapoli
Sport

Chi vince lo scudetto tra Juventus e Napoli?

La corsa per il titolo giornata per giornata da qui alla fine del Campionato, con relativo pronostico

Settecentoventi minuti più qualcosa di recupero. Trappole sparse qua e là sulla strada di chi si sta giocando tutto nell’ultima fase di un campionato che non ha ancora emesso i il suo verdetto più importante. Chi vincerà lo scudetto? Chi arriverà secondo? 

La premessa è che solo chi fa pronostici li sbaglia e che quello che segue non è altro che un gioco. Ragionato, però, perché mette insieme valutazioni sul calendario e sullo stato di forma delle squadre impegnate nella volata per il titolo. Ne esce un verdetto annunciato con otto giornate d’anticipo sulla fine del campionato.

Lo avremo azzeccato oppure è destinato al girone delle scommesse perdute? Lo sapremo solo il 15 maggio sera. Per adesso ecco le ultime 8 fatiche della serie A di Juventus e Napoli così come vengono ricostruite e pronosticate. 

Juve, obiettivo 88 punti

La Juventus entra nel circuito finale con tre punti di vantaggio più uno virtuale, essendo davanti anche nella differenza reti che vale a parità di scontro diretto. Un +1 minuscolo che, però, può significare tanto anche perché non più tardi di un mese fa era -4 e, dunque, la tendenza è alla rimonta anche nel computo dei gol segnati e subiti.

Lo scudetto si conquisterà da 87 punti in su - leggermente sopra la media dei tornei a 20 squadre con 3 punti per vittoria - e per arrivarci la squadra di Allegri dovrà vincere le 5 partite allo Stadium (Empoli, Palermo, Lazio, Carpi e Sampdoria), quella a Verona e limitare i danni nelle due trasferte insidiose contro Milan e Fiorentina. Significa minimo 88 punti, ma potrebbero anche avvicinarsi a quota 90.

Napoli, solo a 91 la certezza del titolo...

Il compito della Juventus non sembra impossibile e a quel punto al Napoli resterà da fare quasi filotto: 7 successi sicuri su 8 per pareggiare quota 88. Potrebbe anche non bastare se la quota scudetto si alzasse ulteriormente. Attenzione, però, perché Inter e Roma, che aspettano i partenopei, sono in lotta per il fondamentale terzo posto Champions e non sarà semplice immaginare il blitz in uno dei due incontri.

Quanti punti può fare Sarri? Parte da 67 e vincendo le gare casalinghe contro Verona, Bologna, Atalanta e Frosinone ha un tesoretto di 12 cui ne aggiungiamo 6 per Udinese-Napoli e Torino-Napoli: se viene meno anche solo uno di questi successi inutile anche continuare. Prendendo per buoni questi risultati siamo a 85 e mancano le trasferte in casa di Inter e Roma. Due vittorie per quota 91, due pareggi (ipotesi probabile) e il Napoli si ferma a 87. Dunque il pronostico dice Juventus campione d’Italia in volata ma non troppo. Diciamo con un margine tra i 3 e i 4 punti.

La settimana chiave? Dal 9 al 17 aprile

Quando si capirà meglio la volata scudetto? La sensazione è che la giornata decisiva sia quella alle spalle, con il derby di Torino finito ai bianconeri. Era l'ultimo turno 'sparigliato' e da qui in poi i due calendari si assomigliano abbastanza. Anzi, sulle 8 domeniche è addirittura un po' più semplice quello della Juventus. In ogni caso è banale dire che si decide tutto alla 35° con il doppio incrocio Roma-Napoli e Fiorentina-Juventus.

Allora puntiamo sulla settimana che va dal 9 aprile (Milan-Juventus) al 17 aprile (Juventus-Palermo) con in mezzo Napoli-Verona e Inter-Napoli. I bianconeri giocano prima degli avversari quando vanno a San Siro e dopo quando sono i partenopei ad essere saliti a Milano. Se da questo doppio incrocio uscirà un distacco immutato (magari ancora con il conforto della differenza reti), per la Juve sarà quasi fatta. Per Sarri e i suoi potrebbe anche esserci l'effetto-mazzata psicologica da gestire.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti