Italia - Croazia: male Buffon, sorpresa Soriano
Getty Images
Italia - Croazia: male Buffon, sorpresa Soriano
Sport

Italia - Croazia: male Buffon, sorpresa Soriano

I migliori e i peggiori in campo nell'1-1 di San Siro, dove il ct Conte ritrova anche El Sharaawy

L'Italia di Antonio Conte pareggia 1-1 contro la Croazia e mantiene la vetta del girone H a 10 punti. Candreva porta in vantaggio gli azzurri che si fanno poi recuperare dal gol di Perisic con forte complicità di Buffon. Giornata no per gli juventini, con anche Marchisio sottotono. Partita non bella e le notizie positive arrivano tutte dalla panchina con El Sharaawy, Pellè e Soriano che danno forti segnali positivi all'ex tecnico bianconero. Chi sono stati i migliori e peggiori della sfida? Per scoprirlo continua a cliccare...

Top - Stephan El Sharaawy

Dopo il gol a Genova contro la Sampdoria il faraone dimostra di essere in continua crescita. Conte lo manda in campo al 52' al posto di un evanescente Immobile e il milanista sorprende per condizione fisica e voglia di stupire. Dopo il lungo infortunio sembra essere tornato in uno stato di forma ideale per fare vedere quello che fatto di buono nel primo anno al Milan. 

Top - Roberto Soriano

Il blucerchiato era già segnato da tempo sul taccuino di Antonio Conte. La sua storia alla Sampdoria ha il sapore di una fiaba: era stato acquistato dalle giovanili del Bayern Monaco ma nei primi anni in Liguria aveva indossato il vestito della stella inespressa. Fuori posizione, senza un ruolo preciso, incapace di fare la differenza. Mihajlovic lo ha reinventato e l'Italia ha avuto una lieta sorpresa nel vederlo in campo. Ne sentiremo parlare. 

Top - Ivan Rakitic

Lo Schalke 04 lo aveva pescato dagli svizzeri del Basilea. Il Siviglia non lo ha lasciato scappare e dopo aver vinto l'Europa League il Barcellona lo ha subito messo contratto. Il croato è un mix perfetto: corsa, tecnica e forza. San Siro ha potuto vedere all'opera un gran giocatore, cardine del centrocampo di Kovac e tra le stelle assolute della nazionale croata...

Top - Graziano Pellè

In Inghilterra è ormai diventato The Italian Goal Machine e anche la nazionale sta scoprendo la sua forza. Entra in campo al posto di un deludente Simone Zaza e dà una grossa mano in fase offensiva: protegge il pallone, fa salire la squadra e non fa solo gioco di sponda. Tecnico e capace di far male. Attualmente è tra gli attaccanti italiani più affidabili. Senza dubbio alcuno.  

Top - Ivan Perisic

Inseguito a lungo dal Napoli, l'esterno classe 1989 è il migliore in campo della squadra di Kovac. Talento puro, tecnica sopra la media e capacità di saltare l'uomo e fare la differenza. Il Wolfsburg se lo tiene stretto ma per età e capacità sembra pronto per un top club eropeo...

Flop - Gianluigi Buffon

Lui che deve dare alla difesa un punto di riferimento si prende una giornata di stop. Colpevole sul primo gol sembra irriconoscibile per tutta la partita, fatica a dare riferimenti ai compagni e in più occasioni sembra spaesato. Giornata no? 

Flop - Claudio Marchisio

E' tra gli uomini che Conte reputa indispensabili ma contro la Croazia figura come uno dei punti più deboli del centrocampo azzurro. Sbaglia passaggi non da lui e appare sottotono fin dai primi minuti. 

I peggiori di tutti: gli ultras croati, leggi qui

Ti potrebbe piacere anche

I più letti