Calcio

Tutti contro il Var: furia Montella ed errori in Udinese-Juventus

Bonucci espulso per una gomitata, proteste del tecnico del Milan. Caos a Udine: rosso a Mandzukic, rigore negato e fuorigioco non visto

bonucci var espulsione milan genoa

Giovanni Capuano

-

Tutti contro il Var nella domenica di campionato in cui la moviola tradisce e torna a far discutere. Montella si scaglia contro l'espulsione di Bonucci che lascia il Milan in dieci per oltre un'ora e lo costringe al pareggio casalingo contro il Genoa mentre la Juventus tace ma solo perché la reazione agli errori di Udine è da grande squadra e porta in dote un successo rotondo e importante.

Attenzione: non ovunque si è trattato di sviste e il distinguo va fatto subito. Però la sensazione di accerchiamento attorno allo strumento di aiuto all'arbitro appare evidente e il coro di chi ne critica l'applicazione si allarga con il passare delle settimane. A volte con osservazioni giuste in una fase ancora sperimentale come questa (seppure online), altre con l'obiettivo di distogliere l'attenzione dai problemi di campo.

 

Montella contro il Var dopo il rosso a Bonucci

L'epicentro della polemica anti-Var è stato a San Siro dove Bonucci si è fatto cacciare dopo 25 minuti per una gomitata in mischia a Rosi segnalata a Giacomelli dal Var Mazzoleni. Rosso apparso netto a tutti ma contestato da Montella che ha difeso il suo capitano: "Accetto l'espulsione di Bonucci, ma chi sta in campo cerca di prendere posizione con il gomito, io da attaccante prendevo posizione con il gomito e non venivo mai espulso perché essendo basso non prendevo mai il volto. Lui è alto e lo ha preso, questa per me è stata un'espulsione televisivo. Non è intenzionale, l'avversario non la guarda mai".

Ma la rabbia nasce da altri episodi. Se nel derby Tagliavento (con l'ok del Var) aveva punito la trattenuta di Rodriguez su D'Ambrosio, questa volta il Milan ritiene che non ci sia stata parità di applicazione in un contatto con vittima Bonaventura: "Vorrei capire se siamo in un mondo televisivo o di campo. Il Var lo accetto, ma le situazioni di campo non sono televisive. Se così fosse ci sarebbe anche il rigore su Bonaventura. Mi gioco la mia carriera, se l'arbitro mi dà rigore me la cambia. Se siamo in un mondo televisivo questo è calcio di rigore. Se siamo in un mondo televisivo non si può sbagliare".

Rabbia comprensibile visto il momento di crisi del Milan, scivolato a -9 dalla zona Champions League e senza vittoria in campionato dallo scorso 20 settembre (poi tre sconfitte e un solo pareggio casalingo contro il Genoa), ma anche sproporzionata davanti al presunto torto subito dai rossoneri. Tra l'altro Bonucci è difficile da difendere avendo commesso un'autentica sciocchezza nell'era del Var in cui le gomitate non possono sfuggire all'occhio delle telecamere. Un rosso che gli costa anche la sfida con la Juventus.

Udinese-Juventus, quante polemiche sul Var

A Udine solo la vittoria finale della Juventus (6-2 di rimonta) ha evitato un vero e proprio incendio post partita. Però Doveri in campo e il collega Massa davanti alla tv hanno fatto di tutto per complicare la situazione. Intanto l'episodio dell'espulsione di Mandzukic (giusta) in un'azione viziata, però, da un fallo da rigore di Ali Adnan sul croato. Contatto sospetto a velocità normale e sicuramente approfondibili come del resto già accaduto alla stessa Juventus contro Cagliari e Genoa.

E poi il momentaneo pareggio dell'Udinese con Danilo e il 4-2 della Juventus parsi entrambi in fuorigioco seppur di poco. Episodio capitato anche all'Olimpico in Lazio-Cagliari, questa volta con annullamento della rete di Farias. Una confusione che non aiuta la tecnologia della Var nel processo di crescita. Il partito dei dubbiosi cresce: non solo Allegri ma anche Sarri e adesso Montella. L'unica ricetta è l'uniformità e l'applicazione il più possibile univoca del protocollo. L'antidoto alle polemiche e al fuoco contro un'innovazione che sta riducendo gli errori in campo. Non azzerandoli, ma è già un deciso passo avanti.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Campionato di Serie A 2017-2018: la guida completa

La corsa allo scudetto che è della Juventus: calciomercato, squadre partecipanti, calendario, date, orari, gironi e tv della stagione del calcio

Serie A 2017-2018: i giocatori squalificati e diffidati di tutte le squadre

Guida agli assenti (e a chi rischia la squalifica) giornata per giornata in base alle decisioni del giudice sportivo

Serie A 2017-2018, tutti gli allenatori esonerati e le loro statistiche

Ecco l'elenco dei tecnici licenziati dall'inizio del campionato, quanti punti hanno fatto e come si stanno comportando i loro successori

Commenti