Vidal espulso torna in Italia. Messi travolge Cavani - IMMAGINI

Juventini in campo per 986' contro gli 850' dei napoletani. Si rivede in gol Bendtner. Per il cileno rosso diretto e squalifica. Anche Pandev out martedì

Giovanni Capuano

-
 

La notte delle qualificazioni mondiali in Sudamerica porta una buona notizia per la Juventus: il cileno Vidal torna a casa in anticipo rispetto ai piani. E' stato espulso nel finale della partita persa dal Cile contro l'Ecuador per aver rifilato una gomitata ad un avversario. Rosso diretto al minuto numero 86 e squalifica certa che gli impedirà di affrontare martedì l'Argentina di Messi. Nessuna dietrologia, però. E' stata una serata storta per tutto il Cile che ha chiuso in nove uomini e complicato la corsa a Brasile 2014. Per il resto i giocatori di Juventus e Napoli, come previsto, hanno giocato quasi tutti e molto. Il conto finale dice 986 minuti per i bianconeri e 850 minuti per i napoletani.

MESSI STENDE CAVANI - La sfida più attesa era quella tra Argentina e Uruguay. Hanno vinto i padroni di casa (3-0) grazie a una doppietta del solito Messi. Una rivincita attesa dopo l'ultima Copa America e che i tifosi argentini si sono goduti in pieno. Cavani ha giocato tutta la partita provando a rendersi pericoloso, ma non è servito. Il suo compagno di nazionale Caceres ha sudato per cercare di contenere la Pulce rimediando un'ammonizione nei 90 minuti in campo. Gara piena anche per Fernandez, mentre Campagnaro è subentrato solo negli ultimi 24' al posto dell'infortunato Rojo.

JUVENTUS: 986 MINUTI - Prandelli ha scelto di far giocare l'intera gara a Buffon, Barzagli, Bonucci e Marchisio sostituendo Pirlo al minuto 74 per far posto a Giaccherini. Non era mai capitato nelle ultime venti presenze in azzurro che Pirlo fosse sostituito: in precedenza era uscito solo all'intervallo nelle amichevoli contro Irlanda (giugno 2011) e Polonia (novembre 2011). Un modo per preservarlo in vista della Danimarca. Panchina per Chiellini. Minutaggio pieno anche per Marrone in Under 21. Detto di Vidal (86' con espulsione) e Isla (90'), va segnalato il gol di Bendtner in Bulgaria-Danimarca (90' in campo) e l'ammonizione presa da Lichtsteiner con la Svizzera (90'). Il Montenegro di Vucinic sarà impegnato solo martedì. Ansia per Asamoah che si è pizzicato la caviglia in allenamento e ha saltato Malawi-Ghana. Esami medici previsti al ritorno a Torino.

NAPOLI: 850 MINUTI - Gli occhi di Mazzarri erano puntati sulla sfida di Buenos Aires dove Cavani e Fernandez hanno fatto gara piena (90') e Campagnaro solo un ritaglio (24'). Titolari e impiegati a tempo pieno anche Maggio, Insigne (Under 21), Behrami e Inler (il primo è uscito in tempo di recupero per far posto a Dzemaili), Pandev (sconfitto in casa dalla Croazia da capitano, ammonito e quindi squalificato martedì contro la Serbia) e Zuniga. In rete è andato su calcio di rigore lo slovacco Hamisk contro la Lettonia. Solo una scampolo di partita, infine, per Edu Vargas (14') nella serata da dimenticare del Cile.

© Riproduzione Riservata

Commenti