Inter
Calcio

Inter, quarto posto e record: San Siro chiude con il primato di spettatori

Mancini deluso per aver mancato la Champions, ma Thohir può sorridere con il botteghino: + 8.268 presenze in media

L'Inter chiude la stagione al quarto posto, manca la qualificazione alla Champions League che a lungo ha inseguito e blinda l'Europa League diretta dai gironi. Bilancio che soddisfa a metà Thohir e Mancini (il cui futuro in nerazzurro andrà verificato nelle prossime settimane), ma che segna comunque un passo avanti deciso rispetto all'ottavo posto di un anno fa.

C'è, però, una voce in cui l'Inter si conferma al top in Italia ed è il numero di spettatori nelle gare casalinghe. Anche contro l'Empoli, nell'ultima fatica a San Siro della stagione, l'afflusso è stato soddisfacente: 44.348 spettatori. Nelle 19 partite Home il totale diventa così 865.226 con una media di 45.537 nettemente superiore ai numeri dell'anno scorso, quello della disaffezione con Mazzarri e della delusione per lo scarso impatto di Mancini.

Spettatori Serie A 2015-2016: i numeri di tutte le squadre

In dodici mesi i conti sono tornati: + 157.095 biglietti venduti nel corso del campionato (un anno fa il totale presenze era stato di 708.131) e + 8.628 sulla media per ogni singola partita. Merito dell'ottima prima parta di campionato, che aveva illuso anche sulla possibilità di vincere lo scudetto, ma anche della strategia commerciale della società che aveva impostato nella scorsa estate una campagna abbonamenti con prezzi bassi e attenzione a famiglie e giovani.

Una buona notizia in mezzo a tanti dubbi legati al futuro economico del club. Ha funzionato la politica all'inglese voluta dal management. I tutti esauriti dell'epoca del Triplete sono ancora lontani, ma l'Inter rimane l'unica società italiana in grado di competere con le big europee. E Thohir è pronto a investire su San Siro una volta che sarà sciolto il nodo legato alla permanenza o meno del Milan...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti