Calcio

Cutrone e Douglas Costa, mal di pancia prima dei saluti?

Costretti in panchina per motivi diversi rischiano di salutare Milan e Juventus a fine stagione

Milan Cutrone

Parametro Zero

-

Patrick Cutrone e Douglas Costa stanno vivendo settimane delicate. Un destino analogo che ha motivi diversi ma che potrebbe avere lo stesso finale.

Cutrone per almeno una stagione e mezza è stato il “salvatore della patria”, a tappare i buchi dell’attacco del Milan prima di Silva e Kalinic, poi per mesi di Higuain. Cutrone si era ritagliato il suo spazio a suon di gol e forza di volontà. Ed erano applausi a scena aperta. Poi, partito Higuain, ecco Robocop Piatek che con i suoi gol a raffica ha chiuso le porte del campo per Cutrone che comincia a non reggere più la delusione. Il muso lungo può anche far piacere a Gattuso ma il ragazzo per la prima volta comincia a pensare all’addio al Milan. Una novità che si lega a quella della società che è già pronta a metterlo sul mercato come sacrificato in estate per sistemare il bilancio (per 30-40 milioni).

Douglas Costa invece per mesi è stato l’uomo che cambiava con il suo ingresso le partite della Juventus. Poi l’incidente in macchina, una vita fuori dalla Continassa di certo non monacale e qualche allenamento non proprio al massimo dell’intensità l’avrebbero fatto entrare nella lista nera di Allegri, superato stabilmente da Bernardeschi che ha invece tutt’altro atteggiamento. Il brasiliano è molto vicino a lasciare i bianconeri per seguire le sirene della Premier (Manchester United ad esempio)

© Riproduzione Riservata

Commenti