Calcio

Champions League 2016-2017: quanto hanno incassato le squadre

La Juventus è il club più ricco con la finale di Cardiff: 110 milioni. La classifica della distribuzione premi e ricavi dell'Uefa: anche il Napoli nella Top5

champions league 2016 2017 ricavi premi quanto hanno incassato

Giovanni Capuano

-

La Champions League si conferma la manifestazione più ricca del calcio europeo e mondiale, con il suo montepremi e il market pool che rende felici le 32 squadre ammesse ai gironi eliminatori e fa la fortuna di chi arriva avanti. Molto avanti. Nella stagione 2016-2017 terminata con il successo del Real Madrid nella finale di Cardiff contro la Juventus l'Uefa ha battuto tutti i record di distribuzione dei ricavi ai club partecipanti.

In tutto sono stati versati 1,396 miliardi di euro, una cifra che ha coperto i guadagni non solo delle 32 finaliste ma anche delle 10 squadre eliminate nel playoff di agosto alle quali è stato riconosciuto un assegno paracadute per ammortizzare lo choc della mancata qualificazione.

Come tradizione il club più ricco non è stato quello che ha alzato la coppa. La cifra incassata dipende da una serie di variabili non connesse unicamente col risultato sportivo: mercato televisivo domestico, numero di squadre provenienti dalla stessa nazione che vanno avanti e performance complessive partendo dalle gare dei gironi.

Le dieci squadre che hanno incassato di più dalla Champions League 2016-2017

La classifica dei ricavi l'ha vinta così la Juventus come già accaduto nel 2014-2015 pur uscendo sconfitta dalla finale così come era avvenuto a Berlino. I manager bianconeri possono festeggiare una stagione da record, forse irripetibile per quantità di soldi arrivati nelle casse. Ecco la Top10 delle beneficiarie dei ricavi da Champions League:

1 - Juventus (Italia) 110.434.000 euro

2 - Leicester City (Inghilterra) 81.681.000 euro

3 - Real Madrid (Spagna) 81.051.000 euro

4 - Napoli (Italia) 66.009.000 euro

5 - Monaco (Francia) 64.685.000 euro

6 - Arsenal (Inghilterra) 64.573.000 euro

7 - Atletico Madrid (Spagna) 60.615.000 euro

8 - Barcellona (Spagna) 59.847.000 euro

9 - Psg (Francia) 55.313.000 euro

10 - Bayern Monaco (Germania) 54.762.000 euro

La Roma, eliminata nel turno preliminare ad agosto nella doppia sfida con il Porto, si è dovuta acconentare di un assegno da 13.612.000 euro frutto del contributo di solidarietà detratto dal market pool di Juventus e Napoli (circa 10 milioni) e dal gettone da 3 milioni per la presenza nel playoff.

A questi soldi ha aggiunto altri 14.214.895 euro guadagnati nel percorso fino agli ottavi di finale dell'Europa League per un totale di 27,9 milioni fatturati nella campagna europea stagionale. Non pochi, ma un buco inatteso vista la possibilità di accedere alla più ricca Champions League.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Champions League 2017-2018: la guida completa

La corsa alla finale di Kiev del 26 maggio 2018: squadre partecipanti, date, orari, gironi, format e montepremi. Chi dopo il Real Madrid?

Napoli-Nizza, preliminare di Champions League: ecco quanto vale la qualificazione

La squadra di Sarri si gioca 30 milioni nella doppia sfida con i francesi. Montepremi, diritti tv e stadio: tutti i vantaggi di entrare nella Champions

La riforma della Champions League: ecco cosa cambia dal 2018

La rivoluzione imposta da Eca e Uefa crea regala quattro posti all'Italia. Ranking per club, squadre, diritti tv, giorni e orari: tutte le novità

Commenti