Cagliari: no di Zenga, arriva Zola
Ansa
Cagliari: no di Zenga, arriva Zola
Sport

Cagliari: no di Zenga, arriva Zola

L'ex-interista preferisce la qualità della vita negli Emirati Arabi e il club sardo punta così su un nome che è una bandiera

L’avesse chiamato l’Inter, sarebbe certo stata tutta un’altra riflessione. Ma con il massimo rispetto per il Cagliari e la Sardegna, il fascino dell’isola può attualmente poco rispetto agli Emirati Arabi. E così ecco arrivare il no di Walter Zenga come successore di Zeman: "In Italia io e la mia famiglia non abbiamo più niente e questo lo affermo nonostante il Cagliari sia una piazza interessantissima per fare calcio. Quando andai via dall'Italia, nel 2010, ho scelto di pensare nell’ordine alla mia famiglia, alla qualità della vita e alla mia professione. Se qualcuno non lo capisce, sono problemi suoi. Ringrazio il presidente Giulini e il Cagliari: essere accostato a una società così importante è un piacere. Mi hanno fatto una corte straordinaria e io ne sono lusingato. Il mio rifiuto non è legato a questioni economiche, i soldi insomma non c'entrano”.

Incassato il cortese rifiuto, il Cagliari non ha perso tempo e ha subito ingaggiato Gianfranco Zola, già bandiera del Cagliari da giocatore e alla sua prima esperienza da allenatore nel Campionato italiano dopo aver allenato il West Ham (2008-2010) e il Watford (2012-2013) in Inghilterra, oltre a un'esperienza con la Nazionale italiana Under 16 nella stagione 2011-2012.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti