Sport

Ariedo Braida alla Sampdoria

L'ex direttore sportivo del Milan ha trovato l'accordo con la famiglia Garrone

Ariedo Braida con Adriano Galliani – Credits: ANSA/CORRADO LANNINO

A pochi giorni di distanza dall'addio consensuale consumatosi col Milan, Ariedo Braida é pronto a tornare in pista. Dalla Turchia c'era stata l'allettante proposta del Kasimpasa: a livello economico una sfida stimolante, ma alla fine l'ex diesse rossonero ha deciso di declinare l'offerta giunta da Istanbul.

Così in queste ore Edoardo Garrone é tornato alla carica per portarlo alla Sampdoria.

Braida - dopo aver temporeggiato nelle scorse settimane - é pronto a dire si ai blucerchiati. Nel club doriano ricoprirà il ruolo di direttore generale; mentre in qualità di diesse salgono le quotazioni per una riconferma di Carlo Osti. L'ex Lecce potrebbe così fungere da braccio destro dell'uomo mercato di Precennico.

Chi, altresì, rimane in discussione e potrebbe non restare in Liguria nella prossima stagione é l'amministratore delegato Rinaldo Sagramola. Il paragone con Marotta e Gasparin in tema di plusvalenze e bilanci in attivo ha creato rimpianti nei vertici sampdoriani e pertanto a fine campionato le strade potrebbero divaricarsi. Braida assumerà tale carica ufficialmente dal 1 luglio, ma in queste ore é già operativo nelle vesti di consulente.
Un vecchio pallino di Ariedo Braida, sin dai tempi delle prime apparizioni milaniste, si chiama Marco Borriello: per questo motivo Osti nei giorni scorsi é tornato alla carica con Sabatini. Un incontro avvenuto a Milano e che ha gettato le basi per un clamoroso ritorno all'ombra della Lanterna.

Se la Roma non dovesse trovare un acquirente per il classe '82, i blucerchiati sarebbero pronti - con il placet tecnico di Sinisa Mihajlovic - a chiudere l'affare. Sempre con i giallorossi é stato impostato il prestito di Leandro Paredes, fantasista argentino che i capitolini non possono tesserare prima di luglio avendo esaurito gli slot per gli extracomunitari. Caccia anche a un terzino sinistro, tuttavia la necessità non é più considerata impellente in virtù delle ultime buone prestazioni del giovane Vasco Regini.

La Samp targata Braida inizia a prendere forma.

© Riproduzione Riservata

Commenti