la Pallonata - La memoria corta di Benitez
Ansa
la Pallonata - La memoria corta di Benitez
Sport

la Pallonata - La memoria corta di Benitez

Dice di aver vinto e fatto il possibile a Napoli, ma in due stagioni ha incassato 48 punti dalla Juve

Ha detto Rafael Benitez Maudes detto Rafa che vincere come ha fatto lui nella sua carriera è difficile, perchè non ha mai avuto la squadra migliore. Ha detto anche che in Italia "la Juventus era di gran lunga quella più forte" e che lui è "riuscito a vincere due titoli" perché ha "raggiunto il meglio con i giocatori a disposizione". L'ha detto seduto sulla panchina del club più ricco del mondo, conquistata a dispetto di una stagione che a Napoli ricorderanno come disastrosa, chiusa fuori dall'Europa dove è entrata una squadra che di soldi e campioni ne aveva certamente meno. Benitez ha parlato e, come spesso gli capita, ha Ra...fatto un po' il furbo scambiando due titoli conquistati in sei partite (1.110 minuti per l'esattezza, supplementari di Doha compresi) con un bilancio da applausi.

La realtà è diversa e dice che il Napoli di Rafael Benitez Maudes detto Rafa non ha certamente fatto meglio di quello di Walter Mazzarri detto prima 'O Mister e poi ribattezzato Lacrima dopo l'addio al Vesuvio. Ra...fa il furbo dimenticandosi che la Juve era la squadra più ricca e forte e che il suo Napoli non ha mai nemmeno tentato di ribaltare i rapporti di forza, tanto è vero che in due anni ha incassato 28 punti dai bianconeri equamente distribuiti: 24 da Conte nella stagione record e 24 da Allegri nel maggio scorso. A ben guardare in qualcosa il Napoli di Rafa è stato superiore alla Juve di Max: ha incassato più del doppio dei gol in campionato, specialità dove ha fatto peggio anche di Empoli, Chievo, Torino, Samp, Genoa, Inter, Fiorentina, Lazio e Roma. Non tutte erano sulla carta più ricche o più forti del Napoli di Benitez.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti