Serie A: Avellino alla Final 8, Milano in fuga
Michele Longo / Supporter's Magazine
Serie A: Avellino alla Final 8, Milano in fuga
Sport

Serie A: Avellino alla Final 8, Milano in fuga

L'EA7 vince a Pistoia e allunga sulle seconde, gli irpini beneficiati dal harakiri interno di Cantù: tutta la 15a giornata

Parafrasando il detto, il massimo risultato con il peggiore sforzo: Avellino frana in casa contro Varese, ma grazie al quarto "harakiri" interno di Cantù della stagione stacca l'ultimo biglietto disponibile per la Final Eight di Coppa Italia in programma a Desio dal 20 al 22 febbraio. Milano-Avellino e Venezia-Brindisi sono così le sfide nella parte sinistra del tabellone, Sassari-Cremona e Reggio Emilia-Trento quelle della parte destra. Continuate invece a cliccare per i protagonisti e i numeri della 15a giornata di Campionato, che al giro di boa ha visto l'EA7 portare a +4 il suo vantaggio in classifica sulle inseguitrici...

Le due Milano

C'è l'EA7 che paga chili e centimetri in Eurolega e quella che invece li usa per dominare in Serie A: nel basket essere "grandi e grossi" è insomma un concetto relativo, anche se nella vittoria di Pistoia è stata determinante anche e soprattutto la cattiveria agonistica di capitan Gentile (25 punti, 9 rimbalzi), dalla quale dovrebbero farsi contagiare alcuni suoi compagni, a partire da un Kleiza (a proposito di dimensioni) che con 4 punti in 20' conferma l'involuzione dell'ultimo periodo. Bene invece vicino a canestro Samuels (doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi) e decisivo dal perimetro un Ragland nei panni più del tiratore (19 a referto) che del play. Per i toscani, che lottano fino in fondo come certifica il 73-79 finale, 18 punti di Gilbert Brown e grande prova di Milbourne con 12 punti e 10 rimbalzi.

Cantù: oltre al danno, la beffa

I brianzoli di coach Sacripanti dovevano cercare di superare Roma e poi sperare in un blitz ad Avellino di Varese per essere protagonisti alle geograficamente vicinissime Final Eight di Coppa Italia in quel di Desio. Incartati dalla zona di Roma, Feldeine (pessima la sua prestazione, con 1/10 al tiro) e compagni perdono però in casa per la quarta volta in stagione (60-70) e non devono nemmeno sperare in aiuti da parte degli "odiati" cugini. A salvarsi nelle fila di Cantù solo Stefano Gentile (17 punti), che nel terzo quarto riesce a riportare da solo in partita i suoi, prima che le alchimie difensive di coach Dalmonte rimettano Roma a distanza di sicurezza: tra i capitolini 19 di Gibson e 14 di Bobby Jones, che con due triple finali chiude definitivamente la partita. Ironia della sorte, nel posticipo domenicale Varese sfodera poi una super-prestazione in quel di Avellino...

La più convincente Varese della stagione

Per interrompere la striscia di tre sconfitte Pozzecco scommette e vince sull'asse play-centro: il blitz di Varese ad Avellino (91-67) nasce infatti dalla regia di Robinson (17 punti, 7 assist) e dall'energia di Callahan (16 punti, 12 rimbalzi) che stravince il duello sotto canestro con O.D. Anosike (8 punti, 10 rimbalzi), con la non indifferente aggiunta dei 21 punti di Rautins (6/7 nelle triple). Per Avellino tanti fischi dai tifosi per una prestazione davvero lontana da quelle hanno comunque consentito agli uomini di coach Vitucci di avere un posto tra le 8 reginette della prima parte di torneo che si contenderanno la Coppa Italia a Desio.

Brindisi e Venezia: ko diversi

Dopo l'onorevole sconfitta di Milano, Brindisi imbarca invece un -23 interno (56-79) da Reggio Emilia, che ha nel lettone Silins (18 punti, con 3/5 da due e 4/6 nelle triple) e in Drake Diener (15) i principali solisti sotto la vincente direzione d'orchestra di Andrea Cinciarini (10 punti, 8 assist). Sconfitta netta, ma da mettere in conto contro una delle prime della classe, che insieme con Sassari riaggancia al secondo posto una Reyer Venezia che invece cade inaspettatamente a Capo d'Orlando per 67-54: spento il faro di Goss (2 punti e altrettanti assist in 26' sul parquet) è buio pesto per i lagunari, condannati anche e soprattutto dalle triple di Freeman (22 punti, con 6/7 da oltre l'arco).

Caserta, meglio tardi che mai

Quando ormai stava per materializzarsi il record di un girone di andata con tutte sconfitte, ecco che Caserta supera per 80-73 Pesaro tra le mura amiche, accorciando pure la distanza in classifica dai marchigiani (che ora vantano due sole vittorie in più): eroi di giornata il play sloveno Capin (19 punti), ma anche l'italiano Michele Vitali (16 punti, 7 rimbalzi). 21 invece di LaQuinton Ross tra gli sconfitti, ma con percentuali decisamente rivedibili: 5/13 da sotto, ¼ dalla lunga distanza.

Sassari: nel segno di Dyson

Vittoria su Cremona per 88-82 e riaggancio della seconda piazza per il Banco di Sardegna, in cui Jerome Dyson sta sempre più trovando quel ruolo di bomber mostrato in passato a Brindisi: per l'americano 30 punti a referto e 33 di valutazione (migliore dell'intera giornata in attesa del posticipo del lunedì Pistoia-Milano). Per Sassari anche un ottimo Logan (22 punti, 5 assist), mentre tra i lombardi spiccano i 22 di Bell con 5/6 nelle triple.

Virtus Bologna: il vecchio che avanza

Consegnata sabato la maglia con il n°10 a Matteo Renzi in visita allo sponsor Granarolo, la Virtus Bologna fa valere tutto il suo antico blasone sulla sorprendente matricola Trento: merito di Hazell (30 a referto) e Ray (24), che vincono la sfida "spara spara" con Mitchell (20) nell'88-78 di Casalecchio di Reno. Nella Dolomiti Energia ancora una volta in evidenza l'italiano Pascolo con 15 punti e 9 rimbalzi.


Risultati e classifica

Risultati 15a giornata: Banco di Sardegna Sassari-Vanoli Basket Cremona 88-82, Enel Brindisi-Grissin Bon Reggio Emilia 56-79, Acqua Vitasnella Cantù-Acea Roma 60-70, Pasta Reggia Caserta-Consultinvest Pesaro 80-73, Granarolo Bologna-Dolomiti Energia Trento 88-78, Upea Capo d'Orlando-Umana Reyer Venezia 67-54, Sidigas Avellino-Openjobmetis Varese 67-91, Giorgio Tesi Group Pistoia-EA7 Milano 73-79.

La classifica: EA7 Emporio Armani Milano 26; Banco di Sardegna Sassari, Grissin Bon Reggio Emilia e Umana Reyer Venezia 22; Enel Brindisi e Dolomiti Energia Trento 18; Vanoli Cremona 16; Sidigas Avellino 14; Giorgio Tesi Group Pistoia, Acea Roma, Acqua Vitasnella Cantù, Upea Capo d'Orlando 12; Granarolo Bologna 12; Openjobmetis Varese 12; Consultinvest Pesaro 6; Pasta Reggia Caserta 2. 

Si ringrazia per le immagini il sito Supporter's Magazine.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti