Altri sport

Doping: assolti gli staffettisti azzurri della 4x100

La rabbia di Simone Collio, argento con i compagni agli Europei di Barcellona: "La nostra carriera è stata rovinata, chi ripaga il danno alla mia immagine?"

20th European Athletics Championships - Day Six

Matteo Politanò

-

Gli staffettisti Simone Collio, Roberto Donati e Maurizio Checcucci sono stati assolti dal Tna del Coni nell'ambito dell'inchiesta sul doping nata dalla positività del marciatore Alex Schwarzer. I tre azzurri della 4x100 argento agli Europei di Barcellona 2010, detentori del record italiano, erano stati deferiti dalla Procura Antidoping del Coni. Dopo l'assoluzione sono però ora pronti a dichiarare battaglia per delle accuse che hanno fortemente compromesso la loro carriera. "La mia vita è stata devastata da questo deferimento. Sono passato per un dopato a fine carriera. Chi mi ripaga di questi danni? La mia carriera è stata devastata". Cosi' lo sprinter azzurro, Simone Collio, l'unico dei tre staffettisti della 4x100 vincitori della medaglia d'argento agli Europei di Barcellona 2010 presente alla lettura dell'assoluzione.

Carolina Kostner condannata ad 1 anno e 4 mesi di squalifica


"Per non aver commesso niente di illecito siamo stati messi in mezzo. Io sapevo di essere innocente e anche se mi toglievano la medaglia, sapevo di averla vinta. Adesso metteranno due righe in cui diranno che siamo stati assolti e finirà qui ma la gente penserà comunque che io sono stato un dopato". Per Collio la Procura Antidoping del Coni aveva chiesto 2 anni e 3 mesi di squalifica per la violazione degli artt. 2.5. e 3.2. delle Norme Sportive Antidoping, sulla base degli atti dell'inchiesta della Procura di Bolzano. "Ho ricevuto messaggi da tutto il mondo che mi chiedevano se fossi stato beccato con il pene finto a un controllo, perchè il 2.5 viene dato in quei casi. Chi mi ripaga del danno incredibile alla mia immagine?". Al suo fianco l'avvocato Giovanni Fontana, lo stesso che ha difeso Carolina Kostner: "Non c'erano prove di illeciti, solo supposizioni. Il tribunale ha accolto la nostra tesi ed è giusto cosi'. 

© Riproduzione Riservata

Commenti