Basket serie A: Milano ko a Roma, Brindisi sempre prima

Solo 6 punti per l'EA7 nell'ultimo quarto e quarta sconfitta in Campionato. I pugliesi sempre in fuga. Nomi e numeri dell'8a giornata

Lotta sotto canestro durante il posticipo del lunedì, vinto in rimonta dall'Acea Roma sull'EA7 Milano. – Credits: Alessio Brandolini / dailybasket.it

Paolo Corio

-

Big match / 1: Acea Roma-EA7 Milano 61-55. Suggestioni ma anche punteggio basso d'altri tempi per l'unica sfida metropolitana del nostro torneo. Alla fine fa peggio Milano, che mettendo a segno solo 6 punti nell'ultimo quarto permette il rientro di un'Acea per tre frazioni sempre in ritardo. Decisivo per i capitolini Jimmy Baron, non solo per i 18 punti a referto ma anche e soprattutto per le due triple realizzate nell'incandescente finale. Per l'Armani, al suo quarto ko in Campionato e con Samardo Samuels out a lungo per una frattura alla mano destra, poco da tutti e 19 palle perse totali, di cui 5 di un Gani Lawal dal discreto tabellino (10 punti, 9 rimbalzi) ma ancora molto lontano da quello ammirato la scorsa stagione proprio con la maglia della Virtus Roma.

Big match / 2: Enel Brindisi-Acqua Vitasnella Cantù 75-74. A 7" dalla sirena finale, dopo una difesa-pressing che riscatta i passaggi a vuoto dei due quarti precedenti, Cantù si ritrova (inaspettatamente e per certi versi anche immeritatamente) con in mano la palla della vittoria, trasformandola però nella ventitreesima persa del match... Per Brindisi (16 punti Lewis, 15 e 10 assist Dyson), tanto forte atleticamente quanto in difficoltà nel gestire il vantaggio giocando con il cronometro, arriva così un altro successo e il prolungamento del sogno che la vede ancora solitaria capolista in attesa della prossima trasferta sul campo della Virtus Bologna.

Highlights. A suon di triple (18 su 31 tentativi, con 4/5 di Travis Diener e 6/10 del cugino Drake) Sassari passa a Venezia e allunga a quattro la striscia vincente. Chiude invece a 3 quella perdente la Cimberio, che a Varese supera il fanalino di coda Pesaro con 24 punti del neo-tesserato "cavallo di ritorno" Adrian Banks e con il calore di un palazzetto che si oppone con un tifo semplice ma efficace ai cori contro società e avversari degli ultrà.

Mvp. Georgiano solo di passaporto, Jeremy Richardson guida la Sidigas Avellino al successo su Cremona con 29 punti, frutto di un 6/7 da sotto, 5/10 da oltre l'arco e 2/3 ai liberi.

Italians. 28 punti di Pietro Aradori (con 7/9 dal campo e 11/11 ai liberi) nella sconfitta di Cantù, 13 e 6 assist di Luca Vitali in quella di Venezia. Con 15 punti e 9 assist Andrea Cinciarini guida invece Reggio Emilia nel successo del derby contro Bologna, mentre l'esperta coppia Mordente-Michelori (16 a testa) firma la vittoria di Caserta a Montegranaro (21 per Daniele Cinciarini). In Vares-Pesaro in doppia cifra per la Cimberio Andrea De Nicolao (10) e Achille Polonara (14) e Andrea Pecile (17) per la Victoria Libertas. 18 punti e 9 assist contro Pistoia per Daniel Hackett, che le voci di mercato vogliono presto in partenza per il Galatasaray ma che al momento continua a essere ben presente nelle fila di Siena.

Risultati dell'8a giornata: Grissin Bon Reggio Emilia-Granarolo Bologna 86-76, Sutor Montegranaro-Pasta Reggia Caserta 77-94, Cimberio Varese-Victoria Libertas Pesaro 91-77, Enel Brindisi-Acqua Vitasnella Cantù 75-74, Sidigas Avellino-Vanoli Cremona 77-72, Umana Venezia-Banco di Sardegna Sassari 87-95, Acea Roma-EA7 Milano 61-55, Montepaschi Siena-Giorgio Tesi Group Pistoia 89-66.

La classifica: Brindisi 14; Siena, Sassari 12; Bologna, Cantù, Roma 10; Milano, Varese, Avellino, Reggio Emilia 8; Caserta, Venezia, Montegranaro 6; Pistoia, Cremona 4; Pesaro 2.

Si ringrazia per le immagini il sito dailybasket.it .

© Riproduzione Riservata

Commenti