Karar Nushi
Karar Nushi
Società

Ucciso a Baghdad il Brad Pitt iracheno

Si chiamava Karar Nushi ed era un modello e attore dai modi giudicati provocatori e troppo occidentali

Provocatorio, anticonformista e sordo alle minacce che più volte gli estremisti sciiti e sunniti di Baghdad gli avevano rivolto per i suoi modi troppo occidentali ed effemminati. Per questo, domenica scorsa, il modello iracheno Karar Nushi è stato prima rapito e poi torturato e ucciso.

Il suo corpo è stato poi gettato in una strada della capitale dell'Iraq dove la famiglia non ha potuto fare altro che riportarlo a casa e piangerlo in silenzio.

Il Brad Pitt iracheno

Karar studiava arte e spettacolo all'Università di Bagdhad e aveva iniziato una promettente carriera da attore teatrale e in televisione. I capelli biondi e lunghi gli avevano permesso di meritare il paragone con Brad Pitt e lui ne andava orgoglioso sebbene gli amici più volte gli avessero fatto presente che con l'estremismo che si respira a Baghdad il suo atteggiamento avrebbe potuto essere pericoloso. 

LEGGI ANCHE: Chi salverà l'Iraq dall'Isis?

LEGGI ANCHE: Battaglia di Mosul, uccise sette donne kamikaze

Pur essendo religioso, però, Nushi, ha sempre giocato sul filo della provocazione recandosi nei luoghi sacri vestito all'occidentale e non curandosi del conservatorismo sociale dell'Iraq.

L'ultima provocazione

Qualche giorno fa, su Facebook, Karar aveva pubblicato la propria foto durante le prove di uno spettacolo teatrale nel quale recitava il ruolo di una donna con tanto di parrucca bionda e sorriso ammiccante.

I suoi amici, commentandone la morte sui social, ricordano gli ammonimenti rivolti a Karar e sottolineano come "Lui non avrebbe fatto male a nessuno".

"Anche se non approvavamo come si comportava - scrive qualcuno-  lo rispettavamo sempre. E lo rispettiamo anche ora da morto"


Twitter
Karar Nushi, ucciso il Brad Pitt iracheno
Ti potrebbe piacere anche

I più letti