Chiara Degl'Innocenti

-

Esiste un luogo dove il lusso lascia senza parole e si traduce in auto sportive dalla cilindrata fuori misura da provare su pista e trattamenti benessere con pietre preziose eseguiti in Spa principesche.

Grattacieli avveniristici da sorvolare in elicottero, montagne russe estreme firmate Ferrari e altre forme di divertimento inimmaginabili altrove.

È Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi e regina nell’arte dell’intrattenimento che durante tutto l’anno, e in particolar modo nelle giornate dedicate al GP di Formula 1, dà il meglio di sé.  

Ecco tutte le principali attrazioni per un weekend lungo a sette stelle.

Pilota per un giorno

Lo Yas Marina Circuit, il percorso che a fine novembre (dal 27 al 29) ospita il Gran Premio di Formula 1 Ethiad Airways Abu Dhabi, finite le gare è prenotabile per un giro in pista su auto da corsa.

La scelta è vasta.

Si può guidare dalle quattro ruote che hanno partecipato a Le Mans dotate di un motore quattro cilindri ad alto rendimento con abitacolo a due posti (il pacchetto Yas SuperSport SST costa circa 250€) o veicoli in stile Formula 1, con un motore da 3000cv e 6 cilindri creato da Cosworth, l’azienda britannica specializzata anche in propulsori da competizione (il pacchetto Formula Yas 3000 comprende anche un video della corsa come ricordo. Costo circa 313 €).

Per provare il brivido della gara vera, il circuito resta aperto anche la sera durante le Yas Drift Nights. Adrenalina pura da effettuare in quanti più giri possibili nelle 4 ore messe a disposizione (dalle ore 20 alle ore 24 al costo di circa 125€).

Una mini crociera in yatch

Uno dei must see di Abu Dhabi è la sua Corniche.

Visto dal mare, il profilo dei ciclopici grattacieli in vetro e acciaio è un’esperienza da non perdere.

Per questo organizzare un piccolo tour o una mini crociera con una delle imbarcazioni della BuTinah Cruising Boats, una delle principali società arabe a livello internazionale per il noleggio di yacht o dell’emiratina LuluBoats diventa un plus per la vacanza (il costo del noleggio di uno yatch parte da circa 170 € all’ora).

Non solo Gran Premio

Ad Abu Dhabi, quando si spengono le luci della Formula 1, si accendono quelle del palco della “du Arena” da cui si esibiscono quest’anno i più grandi artisti internazionali, come Enrique Iglesias, Florence + The Machine e i Blur.

Ma le vere star delle notti post gara, l’unica al mondo a svolgersi al tramonto, sono i 60.000 ospiti a cui si aggiungono i 3.000 del prato dell’Abu Dhabi Hill, e i 1.500 del Paddock Club che assistono alle esperienze esaltanti del Gran Premio, delle sue prove libere e dei concerti (costo di un biglietto fino a circa 500 €).

Tavolo con vista

All’interno dello Yas Viceroy, capolavoro dell’architettura d’avanguardia e unico hotel al mondo a cavallo di una pista di F1, i foodies amanti della buona tavola e delle gare possono trovare ciò che cercano all’Origins, il ristorante che fonde le culture culinarie proponendo piatti internazionali e una vasta selezione si specialità locali.

Il top? La carne alla brace.

Inoltre, la vista sul circuito di Yas Marina lo rendono il posto giusto per pit stop brunch (costi durante il weekend della F1 a partire da circa 150€, mentre negli altri giorni circa 40 €).

E per concludere la giornata, da segnare lo Skylite Rooftop Lounge, per un cocktail in uno dei locali più cool di Abu Dhabi, oppure il Rush Nightclub, la discoteca affacciata sul circuito che ospita i protagonisti la night life mondiale e famosi dj.

Una corsa al Ferrari World

Una cupola rossa d’acciaio di oltre settecento metri il diametro, con al centro il logo del Cavallino campeggia in mezzo al deserto e protegge il Ferrari World di Abu Dhabi, il parco divertimenti dedicato alla Rossa di Maranello.

Costruito nelle vicinanze del circuito di Yas Marina è il parco a tema coperto più grande con montagne russe in grado di sfiorare i 240 km/h in meno di 5 secondi, come il Formula Rossa (costo biglietto fino a 127€ per accedere alle attrazioni saltando le code).

Con il naso all’ingiù

Sorvolare la Corniche e arrivare fino a Lulu Island.

Sfiorare con lo sguardo il maestoso Emirates Palace e la sua spiaggia bianca per poi planare sull’Isola di Yas, fino al Ferrari World.

Per chi non ha abbastanza tempo, un tour in elicottero organizzato dalla Falcon Aviation Services fa provare il brivido del volo e godere di un panorama unico in 30 minuti.

L'Eurocopter EC-130 parte dall’eliporto del Marina Mall con un minimo di tre passeggeri per un massimo di sei persone (costo per il noleggio dell’intero elicottero circa 535 €, mentre per il tour condiviso a partire da circa 180 € a persona).

Una pioggia di rubini sulla pelle

Circondati dalla pace del deserto, a Rub al Khali, l’immensa distesa di sabbia rossa del Quarto Vuoto, tra le dune più alte al mondo, si trova il Qasr Al Sarab Desert Resort by Anantara.

A meno di un paio d’ore da Abu Dhabi è raggiungibile in auto o, in 20 minuti d’elicottero.

All’interno di questo hotel da mille e una notte e dall’aspetto di un tipico forte con merli e torrette c’è una spa principesca dove farsi massaggiare davanti alla sabbia anche in coppia.

Da provare il trattamento all’olio di rubini e altre pietre preziose che ridona alla pelle una luminosità abbagliante (Costo quasi 200 €).

© Riproduzione Riservata

Commenti