Thinkstock.it
Società

Il junk food potrebbe tornare nelle mense scolastiche USA

Il Presidente Trump potrebbe fare un passo indietro sul fronte della lotta all'obesità dell'amministrazione Obama

Già l'orto di Michelle Obama alla Casa Bianca è in pericolo di vita. Melania Trump, infatti, ha dichiarato che al posto di frutta e verdura bio a chilometro zero, in quell'area del giardino, verrà costruito un campo di minigolf: "Tanto mio marito mangia solo junk food".

Il problema è che la libera scelta del Presidente Usa di nutrirsi solo di cibo spazzatura presto potrebbe tornare a riguardare tutto il Paese.

Secondo CBS News, infatti, tra i punti del programma del tycoon ci sarebbe quello di eliminare lo sforzo dell'amministrazione Obama d'insegnare agli americani a mangiare per combattere l'obesità, specie quella infantile. Nelle mense scolastiche, quindi, grazie a Trump, potrebbero tornare nei menù patatine fritte, hamburger e hot dog, croce e delizia del popolo Usa.

Obama, inoltre, nel corso del suo doppio mandato, ha levato gli scudi contro le aziende produttrici di cibi confezionati con alti livelli di grassi e zuccheri imponendo l'etichettatura e dando un limite ai livelli di sodio contenuti negli alimenti.

Le stesse aziende produttrice adesso starebbero strizzando l'occhio a Trump per far sì che venga loro tolto questo cappio salutista e per tornare a produrre e commercializzare senza troppo pensare alle calorie.

Se il prossimo Ministro dell'Agricoltura fosse Sid Miller, già amministratore del Texas, tutto ciò potrebbe diventare reale. E' stato lui, infatti, a eliminare il bando imposto dallo Stato alle friggitrici e ai distributori di bibite gassate.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti