10 tipi che non vorreste mai incontrare ad un concerto

Dal sudato a torso nudo al cantante stonato, ecco l’elenco degli spettatori che tutti detestano

10-tipi-che-non-vorreste-mai-incontrare-ad-un-concerto

– Credits: Getty Images

Silvia Malnati

-

Cosa c’è di meglio di un bel concerto all’aperto in una mite serata estiva? Avete comprato i biglietti in anticipo, vi siete fatti la coda per riuscire ad accaparrarvi i posti migliori, e non aspettate altro che i musicisti salgano sul palco. L’atmosfera è perfetta, ma appena attaccano a suonare, ecco che qualcosa va storto: vi imbattete nel tipico spettatore che vi rovinerà la serata. Ecco l’elenco dei tipi che ogni volta si spera di non avere attorno – ma che immancabilmente sono lì ad aspettarvi.

1. Il sudato a torso nudo
Sulle note della vostra canzone preferita, mentre ondeggiate a ritmo della musica, come un bolide arriva lui: l’uomo grondante di sudore, senza maglietta, che si dimena e vi travolge. La sua venuta è imprevedibile: non riuscirete a schivarlo, e in un attimo la vostra t-shirt asciutta sarà solo un bel ricordo.

2. Il gigante
Lui è non è solo alto: si tratta di un gigante che misura almeno 1,90 m. Si staglia proprio davanti a voi sul più bello, coprendovi completamente la visuale del palco. Se spostarsi è impossibile - ormai siete incastrati nel mezzo del pubblico – l’unica è chiedere di farsi prendere in spalla dal vostro amico o, perché no, dallo spilungone stesso.

3. I piccioncini
Per baciarsi ci sono tanti posti più romantici di un affollato concerto, ma probabilmente la coppia di innamorati di fronte a voi non la pensa così. Dall’inizio alla fine rimarranno avvinghiati baciandosi selvaggiamente; in questo caso vi sarà difficile mantenere la concentrazione sui musicisti.

4. Il fotografo
Non è stato preso come fotografo ufficiale, e per questo si vendicherà scattando milioni di istantanee amatoriali che poi pubblicherà sul suo blog personale (frequentato sicuramente da una nicchia di intenditori d’alto livello). Per farlo, si lancia da una parte all’altra del parterre spingendovi di continuo per arrivare sotto il palco.

5. Il tecnologico
Ad un concerto è così bello spegnere lo smartphone e dedicarsi completamente all’ascolto. Poi però c’è sempre lui, quello che passa le due ore del concerto con le braccia alzate e il cellulare (se vi va male pure il tablet) in mano a registrare video e scattare foto, oscurandovi la visuale e asfissiandovi col tanfo delle sue ascelle.

6. Il cantante stonato
Conosce tutte le canzoni e deve dimostrarlo a tutti. Vi urla nell’orecchio con quella sua vocina stridula e vagamente cacofonica che proprio non si può tollerare, snocciolando ogni testo. Il problema è che, oltre ad essere stonato, di solito inventa anche le parole.

7. Il logorroico
Non sta zitto un attimo. Commenta con lo spettatore al suo fianco ogni passaggio. E per di più, si lamenta incessantemente: “Prima erano meglio, ora sono diventati commerciali e non sanno più cosa inventarsi per vendere”.

8. Quello che sgomita
Mentre siete presi dalla dolce melodia del pezzo, vi arriva all’improvviso una gomitata nel fianco che vi toglie il respiro. Di solito si tratta del tipico personaggio che vuole pogare anche sul pezzo più lento e commovente: questa tipologia di spettatore inguaribile è rimasta fedele alla fase metal dei 14 anni.

9. Il Backpacker
Con quello zaino enorme sulle spalle sembra proprio che si sia attrezzato per andare a scalare il K2. E invece, eccolo davanti a voi che continua ad agitarsi colpendovi nello stomaco con il suo backpack ingombrante. Nessuno ha mai scoperto cosa contengano tali sacche da “alpinismo” musicale.

10. Quello che perde il portafoglio
Di colpo tutto si interrompe: come per incanto la gente intorno a voi si getta a terra tastando il terreno alla cieca. Qualcuno ha perso portafoglio/chiavi/occhiali e per ritrovarle rovina l’atmosfera del momento e vi distrae dal vostro brano preferito.

© Riproduzione Riservata

Commenti